IL CINEMA ANIMA GLI OCCHI
organizzazione Art Promotion

La Palestina attraverso il cinema

È importante che una città ricca di storia mediterranea come Lecce apra il suo sguardo su una parte del “Mare Nostrum”, ormai quasi invisibile, dimenticata, spesso cancellata dai grandi network televisivi e dalla stampa internazionale. Parliamo della Palestina, almeno di quell’area che dopo decenni di occupazione militare non è ancora uno Stato.

Inserire in questa edizione del Festival del Cinema Europeo una Rassegna del Cinema Palestinese è prima di un fatto culturale, un gesto di solidarietà. Ma è anche un ulteriore riconoscimento, da parte di un Festival Europeo della vitalità, della ricchezza della cinematografia palestinese.

Come si potrà vedere dalla selezione di films, documentari e cortometraggi, il cinema palestinese non è più quello solo militante, ma si apre, a partire degli anni ’80, a una nuova fase dando un volto più umano, più quotidiano, più immaginativo della società in Cisgiordania e Gaza, occupati da Israele nel ’67 senza, tuttavia, allontanarsi da una dimensione legata al dramma della Palestina. In quegli anni era, infatti, maturata una generazione di registi palestinesi formatasi in esilio, il più importante dei quali è, senza dubbio, Michel Khleifi, che ha studiato in Belgio. Basti ricordare il suo lungometraggio La Memoria Fertile (1980) sulla condizione femminile nella società palestinese, che fu il primo film girato interamente all’interno della “linea verde” dei territori occupati. Nozze in Galilea (1987) di Khleifi, sulle umilianti condizioni di vita sotto occupazione militare, fu il primo film palestinese di successo internazionale (Premio FIPRESCI a Cannes) ed aprì così la possibilità ad investimenti europei nella nascente cinematografia.

Khleifi allora osservò: “Noi facciamo un cinema terzo: né hollywoodiano, né d’autore nel senso de l’art pour l’art (l’arte per l’arte), ma una ricerca, un lavoro estetico sull’immagine stessa, con un filo narrativo libero” – e prodotto in modo indipendente.

Su questa onda si sono inseriti, con successo sul piano internazionale, anche autori come Rashid Masharawi con Haifa e Ticket to Jerusalem, Hani Abu Assad con Il matrimonio di Rana, Annemarie Jacir con Sale di questo mare e Elia Suleiman con Cronaca di una sparizione e Intervento Divino.

Nel corso degli anni ’90 si è affacciata una nuova generazione di cineasti, nata e cresciuta nella Palestina occupata. A differenza del cinema della diaspora, questa generazione mette al centro spesso la persona, la sua soggettività psicologica, sociale e culturale – nel contesto della occupazione militare – ma sviluppa anche accenni critici nei confronti della società palestinese stessa. Tra i registi della “seconda generazione” vi sono Tawfik Abu Wael, Nizar Hassan, Abdel Salam Shehade, Najwa Najjar, Alia Arasoughly, Azza el-Hassan e Sobhi al Zubaidi – per citarne solo alcuni. Nei loro films spesso realtà e finzione, documentario e film a soggetto si intrecciano in una combinazione di sensibilità poetica ed analisi cruda della realtà sociale e politica.

Sullo sfondo rimane una sfida coraggiosa contro la violenta ed illegale occupazione della terra palestinese con la costruzione del Muro e con le drammatiche condizioni di vita a Gaza, che il nuovo cinema palestinese denuncia, cosciente dell’importanza del cinema come elemento di resistenza pacifica e culturale.

Leggi altro >>
La-memoria-fertile-1

AL DHAKIRA AL KHASBA / LA MEMORIA FERTILE

Michel Khleifi Palestina, Olanda, Belgio - 1980 – DVD – colore - 104’

Primo lungometraggio filmato in Palestina (all'interno della “linea verde”) questo film pluripremiato è diventato pietra miliare della cinematografia palestinese. La memoria...

leggi la scheda >>

nozze-2

AL QODS FEE YOM AKHAR / Il Matrimonio di Rana

Hany Abu-Assad Palestina, Olanda, Emirati Arabi Uniti - 2002 – DVD – colore - 86’

Anche conosciuto come Jerusalem, Another Day - uno dei primi film palestinesi ad essere arrivato a Cannes (nel 2002). Girato a...

leggi la scheda >>

pomgranates-2

AL-MOR WA AL RUMMAN / Melograni e Mirra

Najwa Najjar Palestina - 2008 – DVD – colore - 95’

Najwa Najjar apre il suo primo lungometraggio col gioioso matrimonio di Kamar, indomita ballerina dallo spirito libero, di Gerusalemme e Zaid,...

leggi la scheda >>

atash-1-

ATASH / La sete

Tawfik Abu Wael Palestina - 2004 – DVD – colore - 109’

È la storia di Abu Shukri e della sua famiglia che da 10 anni vivono in una valle abbandonata, isolati del...

leggi la scheda >>

frontiere

FRONTIERE DEI SOGNI E DELLE PAURE

Mai Masri Palestina, Usa - 2001 – DVD – colore - 56’

Il film racconta la storia di due giovane ragazze palestinese: Mona dal campo rifugiati di Shatila a Beirut, e Manar dal...

leggi la scheda >>

questo-non-e-vivere-(2)

HAI MISH EISHI / Questo non è Vivere

Alia Arasougly Palestina - 2001 – DVD – colore - 42’

Al fine di esplorare i temi della pace e della guerra, con estremo coraggio e rischiando la vita, la regista ha...

leggi la scheda >>

jenin-1

JENIN JENIN

Mohammed Bakri Palestina - 2002 – DVD – colore - 54’

Durante l'“Operazione Defensive Shield” nel Aprile 2002 l'IDF (l'esercito Israeliano) ha invaso Jenin sigillandone il campo, per non far uscire la...

leggi la scheda >>

salt-3

MILH HADHA AL-BAHR / Il Sale di Questo Mare

Annemarie Jacir Palestine - 2008 – DVD – colore - 104’

Soraya (interpretata dalla poetessa Suheir Hammad) figlia di Palestinesi emigrati nei Stati Uniti, è cresciuta a Brooklyn. Dopo la morte del...

leggi la scheda >>

palestina-etichetta

Rassegna di Cortometraggi

UN RAGAZZO CHIAMATO…

leggi la scheda >>

iron-3

THE IRON WALL / Il muro di ferro

Mohammed Alatar Palestine - 2006 – DVD – colore - 52’

Il documentario di Alatar illustra le conseguenze della presenza degli insediamenti dei coloni israeliani e del Muro sulla vita quotidiana in...

leggi la scheda >>

il-tempo-1

THE TIME THAT REMAINS / Il Tempo che ci rimane

Elia Suleiman Palestina - 2009 – DVD – colore - 109’

Il tempo che ci rimane è il terzo film di una trilogia, dopo Cronaca di una sparizione (1996) e Intervento Divino...

leggi la scheda >>

ticket-2

TICKET TO JERUSALEM / Un biglietto per Gerusalemme

Rashid Masharawi Palestina - 2002 – DVD – colore - 85’

Jaber e Sana vivono in un campo profughi vicino a Ramallah. Jaber sta portando avanti - per la gioia di tutti...

leggi la scheda >>

women-2

WOMEN IN STRUGGLE / Donne in Lotta

Buthina Canaan Khoury Palestina, Belgio, Spagna - 2004 – DVD – colore - 56’

Il documentario narra le lotte di donne palestinesi, ex-detenute politiche, durante la prigionia nelle carceri israeliane, analizzandone le conseguenze sulla loro...

leggi la scheda >>