IL CINEMA ANIMA GLI OCCHI
organizzazione Art Promotion

Nato a Piacenza nel 1939, cresce a Bobbio e compie gli studi in scuole religiose, dedicandosi anche alla pittura (userà alcuni suoi lavori ne L’ora di religione). Nel ’59 viene ammesso al Centro Sperimentale di Roma. Qui entra in contatto con alcuni dei suoi futuri collaboratori, come Sandro Franchina, Silvano Agosti, Enzo Doria, Alberto Maramma, Giuseppe Lanci e Giantito Burchiellaro, e gira i corti La colpa e la pena (1961) e Ginepro fatto uomo (1962). Diplomatosi, nel ’62 si trasferisce a Londra, dove si iscrive alla Slide School of Fine Arts, si laurea con una tesi sul lavoro con gli attori di Antonioni e Bresson, e scrive il soggetto de I pugni in tasca (1965). Il film di debutto gli vale la Vela d’argento al Festival di Locarno e l’attenzione della critica internazionale. Diventa il film simbolo di una gioventù che vuole ribellarsi all’ipocrisia e al conformismo dell’ordine famigliare. Due anni dopo gira la commedia politica La Cina è vicina, che gli vale, nel 1968 a Venezia, il Gran Premio della Giuria. Entra nei gruppi studenteschi extraparlamentari di sinistra dell’UCI, girando per questo i documentari Il popolo calabrese ha rialzato la testa (1969) e Viva il 1° maggio rosso e proletario (1969). Negli anni Settanta il suo occhio ribelle, senza lasciare la famiglia che resta il suo bersaglio preferito, guarda dentro altre istituzioni per denunciarne violenze, soprusi e ingiustizie: un collegio cattolico (Nel nome del padre, 1972), un manicomio (Matti da slegareNessuno e tutti, 1975) e la vita militare (Marcia trionfale, 1976). Salto nel vuoto (1979), presentato in concorso a Cannes, vale ad entrambi i protagonisti, Michel Piccoli e Anouk Aimée, la Palma per l’interpretazione ed a lui il David di Donatello. Nel 1982 torna in famiglia per raccontare la tragedia privata Gli occhi, la bocca con protagonista Lou Castel, cui fa seguito nel 1984, per la Rai, una rivisitazione della commedia di Pirandello Enrico IV , con Marcello Mastroianni nel ruolo del “pazzo” e Claudia Cardinale in quello di Matilde. Una molto più libera interpretazione è quella del romanzo di Raymond Radyguet per Diavolo in corpo (1986), presentato alla Quinzaine des Réalizatuers di Cannes: grande scandalo e grande successo mondiale. Da questo film inizia una “collaborazione” con lo psichiatra Massimo Fagioli che lo vede impegnato in: La visione del Sabba (1988); La condanna (1991), scritto con lo stesso psichiatra e presentato alla Berlinale, premiato con l’Orso d’argento; Il sogno della farfalla (1994), su soggetto e sceneggiatura di Fagioli. Nel 1996 gira Il principe di Homburg (1997) da Heinrich von Kleist, in concorso a Cannes. Nel ’97 inizia a tenere un gruppo di lavoro estivo a Bobbio, Fare Cinema; un’esperienza, questa, che sboccerà in diversi cortometraggi “girati in casa”, alcuni dei quali saranno base di realizzazione per Sorelle mai (2010), film libero dagli schemi produttivi, che, presentato fuori concorso a Venezia, ha suscitato l’entusiasmo della critica. Torna a lavorare da Pirandello con La balia (1999), in competizione a Cannes, con Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi e Maya Sansa, che impone quest’ultima all’attenzione internazionale. È di nuovo in concorso sulla Croisette nel 2002 con l’originale e riuscitissimo affresco della falsa religiosità italica L’ora di religione, premiato dalla Giuria Ecumenica, che vale a Sergio Castellitto l’European Film Award ed a Piera Degli Esposti il David. Torna poi a Venezia, ed a lavorare con Maya Sansa, nel personale omaggio ad Aldo Moro (Roberto Herlitzka) Buongiorno, notte (2003), che gli vale, tra gli altri, l’Osella alla sceneggiatura in Laguna ed il premio della Fipresci agli European Film Awards. Il regista di matrimoni (2006), con Sergio Catellitto, è in Un Certain Regard a Cannes e vince i Nastri d’argento per il soggetto ed il montaggio. Vincere (2009), melodramma sulla vicenda della prima moglie del dittatore Mussolini con Filippo Timi e Giovanna Mezzogiorno, in concorso a Cannes, ottiene, tra gli altri, quattro Nastri d’argento e ben otto David di Donatello, compreso quello per la Regia. Nel 2011 gli viene tributato il doveroso omaggio del Leone d’Oro alla Carriera. È nuovamente al Lido l’anno successivo con Bella addormentata (2012), ritratto della società italiana attorno al caso Englaro, in cui s’è avvalso di uno strepitoso cast corale.

Nominato Presidente della Cineteca di Bologna, Bellocchio è attualmente protagonista di omaggi al MoMa di New York e al XV festival del Cinema Europeo di Lecce.

 

Leggi altro >>
foto-bella-addormentata-3

BELLA ADDORMENTATA

Marco Bellocchio Italia , Francia - 2012 – 35mm – colore - 110’

Tutto si svolge, in vari luoghi d’Italia, in sei giorni, gli ultimi di Eluana Englaro. Personaggi di fantasia dalle diverse fedi...

leggi la scheda >>

buongiorno-notte-2

BUONGIORNO, NOTTE

Marco Bellocchio Italia - 2003 – 35mm – colore - 110’

Chiara, giovane terrorista appartenente alla lotta armata, è coinvolta nel sequestro Moro. Attraverso il suo sguardo prende corpo il complesso mondo...

leggi la scheda >>

Diavolo-1

DIAVOLO IN CORPO

Marco Bellocchio Italia - 1986 – 35mm – colore - 115’

Una pazza di colore, che erra sui tetti di Roma minacciando il suicidio, attira l'attenzione di una classe di liceo da...

leggi la scheda >>

discutiamo

DISCUTIAMO, DISCUTIAMO

Marco Bellocchio Italia , Francia - 1969 – 35mm – colore - 24’

In un'aula universitaria fa irruzione una brigata di studenti contestatori che interrompe la lezione su Benedetto Croce, fra le proteste degli...

leggi la scheda >>

Enrico-IV-2

ENRICO IV

Marco Bellocchio Italia - 1984 – 35mm – colore - 85’

Nel corso di una festosa cavalcata in maschera, un giovane subisce una grave caduta provocata dal Barone Belcredi, suo rivale in...

leggi la scheda >>

GINEPRO FATTO UOMO

Marco Bellocchio Italia - 1962 – 35mm – b&n - 43’

Ginepro, leader del movimento studentesco di sinistra all'università La Sapienza, ha nella sua cerchia, oltre a Gabriella, la sua ragazza, Igor,...

leggi la scheda >>

I-pugni-1

I PUGNI IN TASCA

Marco Bellocchio Italia - 1965 – 35mm – b/n - 107’

In una decadente villa della montagna piacentina vive una famiglia borghese la cui direzione è affidata, più che alla madre cieca,...

leggi la scheda >>

IlGabbiano-3

IL GABBIANO

Marco Bellocchio Italia - 1977 – 35mm – colore - 132’

Kostantin, giovane scrittore che vive in campagna, è incapace di soddisfare le sue ambizioni artistiche e di conquistare l'amore di Nina,...

leggi la scheda >>

IlPopoloCalabrese-2

IL POPOLO CALABRESE HA RIALZATO LA TESTA

Italia - 1969 – 16mm – b&n - 60’

Documentario realizzato in Calabria, nella cittadina di Paola, sulle lotte per l’occupazione delle case popolari. Prodotto dall’associazione marxisti leninisti italiani. Una...

leggi la scheda >>

PRINCIPE-2

IL PRINCIPE DI HOMBURG

Marco Bellocchio Italia - 1997 – 35mm – colore - 89’

Il principe di Homburg lancia la sua cavalleria in battaglia anzitempo, trasgredendo gli ordini ricevuti. Nonostante la vittoria conseguita, l'errore gli...

leggi la scheda >>

REGISTA-MATRIMONI-1

IL REGISTA DI MATRIMONI

Marco Bellocchio Italia, Francia - 2006 – 35mm – colore - 107’

IL REGISTA DI…

leggi la scheda >>

farfalla-3

IL SOGNO DELLA FARFALLA

Marco Bellocchio Italia, Svizzera, Francia - 1994 – 35mm – colore – 100’

Massimo è un ragazzo che non parla perché a quattordici anni ha rinunciato al linguaggio normale. Massimo parla soltanto quando recita,...

leggi la scheda >>

ORA-RELIGIONE-3

L’ORA DI RELIGIONE

Marco Bellocchio Italia - 2002– 35mm – colore - 103’

Un uomo maturo che vive nel centro di Roma, un giorno scopre che tutta la sua famiglia, ex moglie compresa, ha...

leggi la scheda >>

BALIA-7

LA BALIA

Marco Bellocchio Italia - 1999 – 35mm – colore - 106’

Roma, primi anni del Novecento. Il professor Ennio Mori, un medico affermato che si occupa di malattie mentali, e la moglie...

leggi la scheda >>

cina-1

LA CINA È VICINA

Marco Bellocchio Italia - 1967 – 35mm – b/n - 95’

La famiglia Gordini Malvezzi, ereditiera, per discendenza nobiliare, di pingui possedimenti terrieri, è composta da Vittorio, professore di scuola media superiore,...

leggi la scheda >>

LaColpa-1

LA COLPA E LA PENA

Marco Bellocchio Italia - 1961 – 35mm – b&n - 12'

Un giovane attende all'esterno di un edificio l'arrivo del gruppo, accarezzando un gattino. Arrivate delle macchine, ne scendono diversi individui, che...

leggi la scheda >>

CONDANNA3-

LA CONDANNA

Marco Bellocchio Italia - 1990 – 35mm – colore - 92’

Sandra, dopo la visita ad un Museo, rimane chiusa nell'edificio e qui a sera, fra statue e quadri, l'architetto Colaianni le...

leggi la scheda >>

sabba-1

LA VISIONE DEL SABBA

Marco Bellocchio Italia - 1987 – 35mm – colore - 105’

David, un giovane psichiatra, è incaricato di esaminare in qualità di perito prima del processo Maddalena, una ragazza isterica accusata di...

leggi la scheda >>

marcia-trionfale

MARCIA TRIONFALE

Marco Bellocchio Italia, Francia, Germania - 1976 – 35mm – colore – 125’

Il soldato Paolo Passeri, laureato in lettere, nonostante le diverse domande inoltrate per entrare nell'Accademia Ufficiali, è costretto ad adempiere i...

leggi la scheda >>

matti-1

MATTI DA SLEGARE

Marco Bellocchio, Silvano Agosti, Stefano Rulli, Sandro Petraglia Italia - 1975 – 16mm – colore e b&n - 140’

Anni addietro lo psichiatra Franco Basaglia aveva indicato un obiettivo determinato da perseguire nella cura delle malattie mentali e del disadattamento:...

leggi la scheda >>

NEL-NOME-DEL-PADRE-3

NEL NOME DEL PADRE

Marco Bellocchio Italia - 1971 – 35mm – colore – 105’

La fragorosa sequenza di un canto penitenziale e le immagini d'ambiente collocano la vicenda in un collegio di lusso, anno scolastico...

leggi la scheda >>

salto-3

SALTO NEL VUOTO

Marco Bellocchio Italia, Francia - 1980 – 35mm – colore – 120’

Marta Ponticelli ha fatto da madre e da sorella al fratello Mauro e ora, con la visione della vecchiaia davanti agli...

leggi la scheda >>

Sorelle_mai_2

SORELLE MAI

Marco Bellocchio Italia - 2010 – 35mm – colore - 105’

Elena vive con le zie a Bobbio perché sua madre fa l'attrice ed è costretta a spostarsi di continuo. Ma la...

leggi la scheda >>

vincere-1

VINCERE

Marco Bellocchio Italia, Francia - 2009 – 35mm – colore - 128’

VINCERE   Italia,…

leggi la scheda >>

VIVA IL 1° MAGGIO ROSSO E PROLETARIO

Marco Bellocchio Italia - 1969 – 16mm – b&n e colore - 26’

Breve documentario realizzato sulle contromanifestazioni organizzate dall'Unione Comunisti Italiani a Milano e Roma in occasione della Festa dei Lavoratori. Diviso in...

leggi la scheda >>