IL CINEMA ANIMA GLI OCCHI
organizzazione Art Promotion

PUGLIA-conc

  

 

>> PROIEZIONI << 

martedì  29 aprile – ore 16.00 // SALA 4 – PROGRAMMA 1

martedì  29 aprile – ore 22.00 // SALA 4 – PROGRAMMA 2

 

mercoledì 30 aprile – ore 16.00 // SALA 4 – PROGRAMMA 3 

mercoledì 30 aprile – ore 22.00 // SALA 4 – PROGRAMMA 4

 

giovedì 1 maggio – ore 16.00 // SALA 4 – PROGRAMMA 5

giovedì 1 maggio – ore 22.00 // SALA 4 – PROGRAMMA 6

  

SCARICA-PROGRAMMA

 

 

 

 

 


 

A BIG DRAMA FOR A LITTLE MAN

2014 – 12’

Regia: Nico Capogna 

 

SINOSSI

Il guardiano di un magazzino durante il suo turno notturno. Apatia e solitudine la fanno da padrone. Sono le 3 A.M.: inizia il giro di controllo. Qualcosa si muove nella notte: un’ombra o forse più. Un mistero sullo sfondo di un equivoco di fondo: un MacGuffin hitchcockiano gioca con lo spettatore in un crescendo di tensione.

 


 ALLE CORDE

2013 – 24’

 Regia: Andrea Simonetti

 

SINOSSI

 Cosimo ha 30 anni, vive a Taranto con il Padre Giuseppe, un ex pescatore di 70 anni con il vizio del gioco. Indebitato fino al collo, ha perso anche il suo peschereccio a causa di frequentazioni di bische poco raccomandabili. I due vivono insieme in una vecchia casa nel cuore del quartiere Tamburi. Cosimo è un pugile talentuoso che aspetta di fare il salto nei professionisti, i pesi medi della federazione nazionale italiana. Lavora all’ILVA di Taranto per mantenere se stesso e il padre e coprire mensilmente i debiti di Giuseppe. Il suo desiderio di riscatto è fortissimo; vuole arrivare fra i professionisti, ma anche riprendersi la sua vita e ricomprare il peschereccio al padre, per restituirgli la libertà e il mare, per Giuseppe linfa vitale. Cosimo vince due incontri molto importanti e davanti a lui si prospetta il match decisivo, quello del famoso “salto”.

 


ATTIMO

 2013 – 11’

 Regia: Roberto De Cruto

 

SINOSSI

Tra le vie di Carmiano, un piccolo paese della Provincia di Lecce, nel caldo pomeriggio del Luglio 2004, tre giovani ragazzini quindicenni passeggiano spensierati in sella alle loro biciclette.

Roberto, uno dei tre ragazzini, e Giuseppe, un giovane Appuntato Scelto dei Carabinieri, diventeranno i protagonisti di una storia irreale, realmente accaduta.

 L’Attimo intreccerà le loro vite.

 


BOTTEGATORIUM – DICTUM FACTOTUM

2014 – 13’

Regia: Concimikimici (Concettina Bellini e Michele Mongelli)

 

SINOSSI

Bottegatorium è il nome della bottega-laboratorio in cui si svolgono le rocambolesche imprese di un factotum inventore-scenziato-azzeccagarbugli e del suo giovane garzone il cui mestiere consiste nel risolvere problemi. C’è il cliente che per vezzo vuol somigliare al proprio gatto, la bimba che brama un animaletto da compagnia e il domatore che ha rotto la sua preziosa frusta. Il geniale titolare del Bottegatorium però non è solito pensare alle conseguenze delle sue trovate poco ortodosse e presto si troverà a dover fronteggiare un groviglio di problemi, baffi e fili di lana. Al saggio assistente toccherà ritrovare il bandolo di tal matassa, con mezzi semplici, ma efficaci.

 


COWARD

2013 – 12’

Regia: Maria Lanciano

 

SINOSSI

Una riconciliazione notturna, in un universo popolato da strane creature, apparentemente immobili, ma vive nella mente di chi ha bisogno che parlino… ed un bacio, la chiave di volta di un amore codardo, nutrito da famelici sensi di colpa, come serpi affamate, persino della loro stessa madre, come dirà la protagonista, Amanda, in un soliloquio. Questa è la storia di un amore spezzato.

 


 E SE DOMANI…

2013 – 18’

Regia: Iyas Jubeh, Gabriele Papa

 

 SINOSSI

Il falso casting e il timido Luca. E se domani nasce… come un’avventura dall’esito incerto tra frammenti di racconti, desideri e aspirazioni dei ragazzi di Taranto inconsapevoli protagonisti di un finto casting e Rinata, il piccolo e ostinato sogno di Luca.

 


 GIUSTA

2013 – 30’

 Regia: Giuseppe Tandoi 

 

SINOSSI

Film liberamente ispirato alla storia di S. Giusta di Bazzano, una delle prime evangelizzatrici dell’Abruzzo. Nel III secolo d. C., alcuni missionari cristiani, provenienti dalla Puglia, giungono nelle terre pagane d’Abruzzo, dove restano vittime delle persecuzioni. Giusta, sopravvissuta, si rifugia nei boschi. Lei è l’unica speranza per i nuovi cristiani e per tale motivo Aurelio, un cristiano del luogo, la cerca…

 


ICARO

2013 – 20’

Regia: Ivan Saudelli

 

SINOSSI

Icaro è un ragazzo alla vigilia dei trent’anni che da tempo vive un profonda crisi. I suoi dubbi sono dovuti alla visione incerta che ha del futuro e questa inquietudine lo ha portato ad un torpore dunque ad un’ insicurezza che non gli consente di andare avanti.

Troverà casualmente rifugio nel ricordo della sua infanzia spensierata e riviverla scuoterà pian piano la sua anima.

 


 IL CAPPELLO A SONAGLI

 2013 – 5’

Regia: Antonio Pepe 

 

SINOSSI

Gabriele è un bambino in tenera età che vive in un piccolo paese della Puglia: Putignano, rinomato per i suoi carri di Carnevale.

Il padre di Gabriele è uno dei più bravi creatori di carri.

Gabriele è terrorizzato dai giganti di cartapesta dalle facce grottesche, dalle espressioni alterate e all’apparenza sembra un problema irrisolvibile se non fosse per un cappello…un cappello a sonagli.

 


 INTENTIONS

2014 – 6’

Regia: Lorenzo Manisco

 

SINOSSI

Il giovane Piero, alla fine di un’ intensa giornata lavorativa, rientra a casa con l’intenzione di sedurre la compagna ad avere così un rapporto carnale. Ma nulla è come sembra.

 


L’ABITO DA SPOSA PELLE E OSSA

2014 – 4’

 Regia: Gianluca Colitta 

 

SINOSSI

Il breve film è un’astrazione, una rappresentazione simbolica del racconto. La protagonista – come una cercatrice d’oro – peregrina in un luogo surreale con aria regale, ieratica, quasi distante. Padrona e prigioniera di uno spazio che non è né un bosco né un parco: è un giardino incantato, né più né meno” (Mann); un posto che è una proiezione labirintica del suo inconscio. Quello che la circonda è “una realtà tangibile divenuta visione”. Eppure quest’aria sacra e maestosa del personaggio si perde nel finale, l’unico momento dove vediamo per bene il suo viso. Dove vediamo uno sguardo che guarda noi e invoca pietà, compassione.. quello che questa cercatrice d’oro trova è appunto la sua fragilità e friabilità.

 


 L’UOMO CHE CUCE IL TEMPO (AT 7 O’ CLOTH)

2013 – 9’

Regia: Ezio Azzollini, Lucia Perrucci

 

SINOSSI

Nel silenzio di un piccolo camposanto, poco prima dell’alba, il custode smuove la terra, apre le casse, e da ognuna di essa preleva degli indumenti: giacche, soprabiti e vestiti che meticolosamente nel suo tempo libero cataloga, etichetta e ripone all’interno di un armadio. È quando vede, come ogni mattina, una giovane anima in difficoltà, desiderosa di tempo e possibilità che non ha avuto, che il custode recupera dall’armadio la giacca del ragazzo, pronto a portarla da un artigiano molto particolare…

 


LEZUO

2013 – 17’

Regia: Giuseppe Boccassini 

 

SINOSSI

Nel 1843 Andrea Lezuo, intagliatore nativo di Arabba, comune delle Dolomiti, parte per «la Merica» a bordo della nave Ehon. Attraverso un collage analogico di materiali audiovisivi eterogenei, ripercorrendo l’esperienza iniziatica del suo protagonista, il film cerca di restituire alla realtà del viaggio la sua fisicità.

 


LO CHIAMANO AMORE

2013 – 13’

 Regia: Domenico Laddaga 

 

SINOSSI

Angelica ha un’ accesa discussione con Marco, il suo ragazzo. Tra i due è finita.

Lei, però, non riesce ad accettarlo e decide di distruggere tutto ciò che “chiamano amore”.

 


MALAK

2013 – 20’

Regia: Luciano Schito

 

SINOSSI

Tre immigrati clandestini sbarcati in sud Italia cercano la ferrovia, unica speranza verso un mondo migliore.

 


MONA BLONDE

 2013 – 10’

Regia: Grazia Tricarico
 

SINOSSI

Mona Blonde è una body builder alla vigilia di un’importante competizione internazionale: la sua vita è interamente dedicata alla ricerca di un preciso ideale estetico di perfezione e bellezza. L’orrore per la deformazione del corpo, dovuta a una mutazione inattesa, minerà l’apparente equilibrio trascinando Mona Blonde in un angoscioso delirio.

 


MOSAICO NOIR

 2013 – 8’

Regia: Vincenzo Borsellino

 

SINOSSI

Mosaico noir tratta una classica vicenda noir , la peculiarità del corto è l’impianto scenico che, tramite i tre protagonisti , è il frutto di una sperimentazione tra espressionismo, noir e pulp. La colonna sonora segue gli andamenti emotivi della storia.

 


NIENTE

 2014 – 20’

Regia: Alessandro Porzio

 

SINOSSI

Una famiglia italiana oggi. In una famiglia c’è tutto e niente.



PICCOLA STORIA DI MARE

2013 – 7’

Regia: Dario Di Viesto 

 

SINOSSI

Un anziano pescatore malato non esce di casa da molto tempo. Un amico gli porta a casa un pesce appena pescato. Mentre il vecchio sta pulendo il pesce, trova fra le viscere un pesciolino ancora vivo. Nell’anziano si risveglia qualcosa.

 


PER UN PUGNO DI CONTRIBUTI

 2013 – 8’

Regia: Giuseppe Santoro 

 

SINOSSI

In un presente annientato dalla recessione economica, Joe uno spaventapasseri laureato, appreso il suo licenziamento si trova costretto ad affrontare una sfilza di lavori logoranti e sfibranti pur di pagarsi i contributi. Ogni impegno svolto da Joe è una mutilazione fisica e mentale. Pur di non venir meno alla sua dignità decide di sacrificare se stesso.

 


 PLAY/REC

2013 – 12’

Regia: Antonio Ruscigno

 

SINOSSI

Francesco, incapace di usare la telecamera e di esprimere i suoi sentimenti a Sara, decide di seguire il consiglio della ragazza e di registrare un video-messaggio per lei, su un vecchio filmino di una vacanza in Puglia. Il video, però, ci racconterà una storia diversa, ben più crudele di quello che ci si possa aspettare. PLAY/REC è la storia di una telecamera, complice e rivelatrice della verità.

Perché, in fondo, non conosciamo bene le persone che ci circondano.

 


 STOP MUSIC – FERMATE LA MUSICA

2014 – 14’

Regia: Alessandro Zizzo

 

SINOSSI

La morte ti tocca solo quando ti entra in casa e se bussa alla porta del tuo vicino, tu puoi continuare a festeggiare. Hai il dovere di farlo perché è la vita che te lo chiede. O forse dovresti fermarti? Spegnere la radio, sederti sul divano e assistere, da spettatore impassibile, a una tragedia che non ti sfiora? Ma la musica continua, anche quando qualcuno muore, da qualche altra parte ci sarà sempre qualcun altro che continuerà a ballare.

 


STRIPES

2013 – 13’

Regia: Marco Adabbo 

 

SINOSSI

“Maestro” e “Ragazzo” sono due operai, fanno strisce pedonali. Il loro però non è un lavoro ma tuttalpiù una missione, un’arte; essi non fanno le strisce, dipingono opere d’arte sul manto stradale. L’avventura del giorno però esce dalla routine dei due personaggi e li porta a dipingere le strisce in mezzo a un bosco, luogo un po’ strano dove porre la segnaletica stradale ma il luogo giusto dove capire alcune cose della vita, sia di chi l’ha vissuta sia di chi l’ha ancora tutta da vivere.

 


UBU R1E

 2014 – 29’

Regia: Mattia Epifani

 

SINOSSI

Nell’inverno del 2013, all’interno della Casa Circondariale Borgo San Nicola di Lecce, la compagnia teatrale “Io ci provo” guidata da Paola Leone, lavora alla messa in scena dello spettacolo Ubu R1e. Come ogni anno il percorso teatrale è rivolto ai detenuti della sezione maschile R1. Il 17 aprile va in scena la prima di Ubu R1e tratto da UbuRe di Alfred Jarry. Durante l’ultima sessione di prove i detenuti-attori si raccontano restituendo la loro personale dimensione emotiva a poche ore dal debutto in scena.

 


VIATEMPIOANTICO

2013 – 25’

Regia: Michele Alberto Chironi

 

SINOSSI

Arnesano, comune di 4.036 abitanti della Provincia di Lecce. Geograficamente è situato nella valle della Cupa, una delle depressioni più evidenti del tavoliere salentino. Via del Tempio Antico, una delle principali del centro storico, riecheggia nelle notti, mentre dalla bocca dei forni il fuoco arde. Come da millenni, nell’oscurità della valle i suoni e i rumori per la lavorazione del pane riempiono il silenzio delle strade.

 


 

PUGLIA-fuori

 

 


 

SETTANTA

2013 – 9’

Vincitore del Nastro d’argento 2014 come Miglior Cortometraggio

Regia: Pippo Mezzapesa

 

SINOSSI

Taranto, Rione Tamburi, il più vicino all’Ilva, il più inquinato d’Europa. Qui, all’ombra delle ciminiere, Enzo ‘Baffone’ e suo figlio Egidio decidono di “vendere il destino” a chi dal destino è stato tradito.

 


BELLA DI PAPÀ

 2013 – 14’

Regia: Enzo Piglionica

 

SINOSSI

Tutti felici, tranne la sposa che a un certo punto devia, invece di raggiungere l’altare si chiude in sacrestia. È guerra tra suocero e sposo che danno vita ad uno scontro esilarante, in attesa del colpo di scena.

 


BLOOD FLOW

2013 – 8’

Regia: Giulio Neglia

 

SINOSSI

Blood Flow racconta un mondo che vive alle spalle della quotidianità odierna, complice silenzioso della continua trasformazione dell’essere umano in ciò che la società più teme: mostri capaci di tutto.

 


DALLE SEI ALLE SETTE

2012 – 11’

Regia: Daniela Baldassarre

 

SINOSSI

Dalle sei alle sette ogni mercoledì, alcune donne di periferia curano il loro mal di vivere in un centro qualificato. Più efficace della palestra, più economico dello joga.

 


FRAMMENTI D’INVERNO

2014 – 18’

Regia: Gianluca Colitta

 

SINOSSI

Questi qui presentati sono i resti de l’Inverno. I resti di un film non finito. Peripezie produttive ne hanno reso impossibile la conclusione. e hanno fatto de l’Inverno un film di apparizioni, un film di brandelli, di… Frammenti.

 


KANDIA

2014 – 14’

Regia: Hamado Tiemtore

 

SINOSSI

Nella lingua Bambara, in Burkina Faso, il termine Kandia, composto dalle parole Kan (voce) e Dia (bellezza), significa la bella voce, ma anche la bellezza che la voce produce. Nel cuore di Lecce in Puglia, un coro di voci cantano la propria umanità. Cantano in italiano, tamil, swahili… Un esempio di integrazione e di incontro tra popoli. Il desiderio alla base di questo progetto è quello di mostrare un tipo di rapporto tra “migranti” e “autoctoni” diverso da quello proposto dai media, al di là dei luoghi comuni polarizzanti e criminalizzanti. Kandia è un esempio di convivenza e d’interazione concreta, un atto semplice, umano, nel quale un uomo è uguale a una voce.

 


MARRY ME!

2014 – 5’

Regia: Simona Debernardis

 

SINOSSI

Giorgio è un quarantenne emozionato per la proposta di matrimonio che sta per recitare alla sua partner ideale. Intraprende un viaggio per presentarla ai suoi genitori che lo attendono ansiosi di conoscerla, ma all’arrivo scopriranno qualcosa che non avrebbero mai immaginato.