IL CINEMA ANIMA GLI OCCHI
organizzazione Art Promotion

ONE OF A KIND Mon âme par toi guérie

 

France – 2013 – DCP – colore e b&n – 124’

>> PROIEZIONE <<

martedì 29 aprile – ore 22.00 // SALA 5

mercoledì 30 aprile – ore 11.15 // SALA 5

 

Regia: François Dupeyron

Sceneggiatura: François Dupeyron  dal suo romanzo Chacun pour soi, Dieu s’en fout

Cinematografia: Yves Angelo

Montaggio: Dominique Faysse

Suono: François Maurel, Armelle Mahé

Costumi: Catherine Bouchard

Interpreti: Grégory Gadebois, Céline Sallette, Jean-Pierre Darroussin, Marie Payen, Philippe Rebbot, Marie Pratali, Agathe Dronne, Nathalie Boutefeu, Stephan Wojtowicz, Anthony Paliotti

Produttore: Paulo Branco

Produzione: Alfama Films

World Sales: Kinology

 

SINOSSI

Fredi ha perso la madre…

Lei gli ha dato un dono.

Lui non ne vuole sentir parlare ma è costretto e obbligato a riconoscere il fatto che le sue mani guariscono…

Si domanda.

Da dove proviene questo dono?

Non importa, lo accetta…

 

IL REGISTA: FRANÇOIS DUPEYRON

ONE-OF-A-KING-_ICONA-

Regista, sceneggiatore, scrittore e produttore, è nato a Tartas, in Aquitania, nel 1950 e si è diplomato in regia all’IDEHC. Cofondatore del collettivo di cinema militante Cinélutte, si fa notare con i corti La Nuit du hibou e Lamento vincendo il César nelle categorie documentario e finzione. Nel ’88 gira il suo primo lungo Drôle d’endroit pour une rencontre, con la coppia Deneuve e Depardieu, candidato ai César come miglior opera prima. Dopo Un coeur qui bat, La Machine e C’est quoi la vie? con Eric Caravaca, è in concorso a Cannes con La Chambre des officiers. Gira la piéce di Eric-Emmanuel Schmitt Monsieur Ibrahim et les fleurs du Coran, poi Inguelezi, sull’immigrazione clandestina, Aide-toi, le ciel t’aidera e Trésor.

 

NOTA DI REGIA

“(…) Lavorare con questa nuova generazione di attori è assolutamente incredibile per persone come me, perché sono giovani, di talento e hanno capito tutto – senza necessariamente esprimerlo come faccio io. Sono un po’ come i bambini di due o tre anni che sanno istintivamente comporre un numero di telefono e scrivere al computer. Con loro è immediato. Mentre mi ci sono voluti trent’anni per arrivarci. Loro sono pieni di vita e creatività, quindi non dobbiamo limitarli. (…) Nei crediti, non scrivo “Cinematografia di…” bensì “Filmato da…”. Con lui è una discussione tra due registi. Non parlo a un direttore della fotografia. È la nostra storia. Una volta che ho proceduto con la prima sistemazione degli attori, Yves prende la macchina da presa e inizia a filmare, senza che io debba sistemare la luce o capire esattamente cosa stia per fare. Come me quando scrivo. Lui è favoloso, quindi lo lascio fare e spesso proprio a partire da questo preciso momento noi tutti facciamo centro. (…)”

 

FILMOGRAFIA 

1988 Lamento

1988 Drôle d’endroit pour une rencontre (Strange Place for an Encounter)

1991 Un coeur qui bat (A Beating Heart)

1994 La machine (The Machine)

1999 C’est quoi la vie? (What’s Life?)

2001 La chambre des officiers (The Officer’s Ward)

2003 Monsieur Ibrahim et les fleurs du Coran (Monsieur Ibrahim)

2003 Inguélézi

2008 Aide-toi le ciel t’aidera (With a Little Help from Myself)

2009 Trésor

2013 Mon âme par toi guérie (One of a Kind)

 

FESTIVAL

2013 San Sebastian IFF – Concorso

2013 Tokyo IFF

2013 Morelia IFF

2014 Palm Springs IFF

2014 Ecrans d’hiver – Institut Français de Vilnius

2014 Semaine du cinéma français – Institut Français de Rabat

2014 COLCOA – Los Angeles