FANTOZZI – IL RITORNO

Italia 1996 – colore – 100’

 

Regia : Neri Parenti

Sceneggiatura : Leo Benvenuti, Piero Bernardi, Alessandro Bencivenni, Domenico Saverni, Paolo Villaggio

Fotografia : Sandro D’Eva

Montaggio : Sergio Montanari

Scenografia : Maria Stilde Ambruzzi

Musica : Bruno Zambrini

Costumi : Fiamma Bedendo

Interpreti : Paolo Villaggio, Milena Vukotic, Gigi Reder, Anna Mazzamauro, Maria Cristina Maccà, Maurizio Mattioli, Angelo Bernabucci, Antonio Allocca, Paolo Paoloni Duca Balaban, Nello Riviè, Fabio Traversa, Achille Brugnini, Walter Nudo

Produttori : Fulvio Lucisano, Vittorio & Rita Cecchi Gori

Produzione : Italian International Film, Cecchi Gori Group – Tiger Cinematografica

 

 

SINOSSI

Fantozzi è volato in Cielo. Ma in coda per entrare in Paradiso, quando infine il cancello si apre, per un’improvvisa carenza di posti disponibili, rimane fuori solo lui. Perché, in sostituzione di un Dio similberlusconiano nel promettere un milione di posti inesistenti, è arrivato un D’Alema angelicato: il quale, al motto gli ultimi saranno i primi, ha momentaneamente rispedito il nostro sulla Terra, a vivere un imprevisto stralcio di vita. Ricominciano così le sue disavventure: il rapimento della nipote Uga, la passione per una donna misteriosa chiamata attraverso le linee telefoniche erotiche, il ricatto dell’amata signorina Silvani, il processo del Megapresidente della ditta.

 

 

NOTA CRITICA

“(…) il ragioniere è diventato nonno e pensionato, aquistando una dimensione più crepuscolare. Ed in sintonia è cresciuta la figura inizialmente secondaria della signora Pina, la devota moglie, che grazie all’eccellente Milena Vukotic, si è a poco a poco imposta come co-protagonista. Ragion per cui i momenti che contano in questa nona puntata non sono tanto le tipiche situazioni farsesche quanto i duetti buffi e commoventi fra i due anziani coniugi. Sembra incredibile ma, scaldato dal tenero amore di Pina, il burattinesco Fantozzi si è umanizzato.” (Alessandra Levantesi, La Stampa)