CONCORSO LUNGOMETRAGGI EUROPEI – ULIVO D’ORO

 

GIURIA UFFICIALE ULIVO D’ORO

Pappi Corsicato – Regista 

Francesca Marciano – Sceneggiatrice, Scrittrice

Bruno Torri – Critico cinematografico

 

GIURIA FIPRESCI 

Gemma Lanzo

Anna Osmólska-Mętrak

Michael Pattison

 

GIURIA CINEUROPA

Luciana Castellina – Presidente Cineuropa 

Mirsad Purivatra – Direttore Sarajevo Film Festival, Produttore

 

GIURIA Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Laura Delli Colli – Presidente SNGCI 

 

PREMI

La Giuria Ufficiale Ulivo d’Oro assegnerà:

 

Ulivo d’Oro al Miglior Film 

Premio per la Migliore Fotografia

Premio per la Migliore Sceneggiatura 

Premio Speciale della Giuria 

Cash Prize 5.000 € 

 

Verranno inoltre assegnati:

 

Premio Giuria FIPRESCI

Premio Cineuropa

Premio SNGCI per il Miglior Attore Europeo

Premio Speciale del Pubblico

 

 

PUGLIA SHOW

CONCORSO DI CORTOMETRAGGI DI GIOVANI REGISTI PUGLIESI

 

GIURIA PUGLIA SHOW

Jacopo Chessa – Direttore Centro Nazionale del Cortometraggio

Franco Farina – Giornalista e Critico cinematografico

Vito Luperto – Giornalista e Critico cinematografico

 

Premio Centro Nazionale del Cortometraggio

Premio Augustus Color 

 

 

GIURIA UFFICIALE ULIVO D’ORO

pappi     

 PAPPI CORSICATO

Regista nato nel 1960 a Napoli, dopo aver studiato architettura, si trasferisce a New York per studiare danza e coreografia alla Alvin Alley Dance School e recitazione all’Academy of Dramatic Arts sotto la direzione di Geraldine Baron. Dopo aver lavorato come assistente di Almodovar per Legami! (1989), ha debuttato con Libera, che fu selezionato al Forum della Berlinale nel ’93 ed in altri festival ed ha ottenuto la Grolla d’Oro al Saint Vincent FF, il Globo d’Oro della Stampa Estera, il Nastro d’Argento e il Ciak d’Oro. Il suo secondo lungometraggio I Buchi Neri è stato alla Mostra di Venezia. Ha diretto nel ’97 l’episodio La stirpe di Iana del film collettivo I vesuviani (gli altri registi erano Martone, Capuano, Incerti e De Lillo), che fu selezionato in concorso a Venezia. Ha diretto la messinscena della Carmen al San Carlo di Napoli. È stato in concorso al Montreal FF con Chimera (2001), che poi ha ricevuto la Grolla d’Oro alla Miglior Fotografia. Nuovamente in concorso a Venezia con Il seme della discordia (2008). Il suo documentario sul pubblicitario Armando Testa Povero ma moderno (2009) è stato evento speciale della sezione Orizzonti a Venezia. Mentre Il volto di un’altra (2013) è stato al Festival di Roma ed a quelli di Pechino e del Lincoln Center. Dal ’94 ha girato più di 40 video sull’arte contemporanea dedicati ad artisti come Kounellis, Serra, Gilbert e George, Kapoor, Merz, ecc. Molti di questi lavori hanno ricevuto riconoscimenti a festival internazionali e sono stati esibiti in mostre, comprese quelle al Modern Tate Museum di Londra ed al Centro Pompidou di Parigi.

Francesca-Marciano  

FRANCESCA MARCIANO

Francesca Marciano è una sceneggiatrice e scrittrice. Ha scritto diverse sceneggiature, tra le tante Io e te di Bernardo Bertolucci, Miele di Valeria Golino, Viaggio Sola di Maria Sole Tognazzi, Io non ho paura di Gabriele Salvatores e La bestia nel Cuore di Cristina Comencini. È l’autrice di tre romanzi, Cielo ScopertoCasa RossaLa fine delle Buone Maniere. Il suo ultimo libro è stato pubblicato in America con il titolo The Other Language ed è stato finalista per lo Story Prize, e sarà pubblicato a maggio da Bompiani.

torri  

 BRUNO TORRI

Nato a Genova nel 1932; laureato in Economia e Commercio. Durante l’università dirige il Centro Universitario Cinematografico Genovese e inizia l’attività pubblicistica su Il Lavoro e Il Secolo XIX. Dal ‘60 al ‘63 è segretario generale della “Rassegna Int. del Cinema Latinoamericano”. Dal ‘64 a Roma, fonda con Lino Micciché la “Mostra Int. del Nuovo Cinema” di Pesaro, di cui è collaboratore fisso. Nel ‘68 è tra i fondatori dell’Unione Circoli Cinematografici dell’Arci, di cui è stato anche presidente. Caporedattore della rubrica televisiva Cinema Settanta (‘70-’71). Dal ‘72 al ‘93 è Direttore della programmazione di CinecittàLuce, per poi passare all’Istituto Luce, come Direttore Generale sino al ‘95. È tra i fondatori del Sindacato Critici Cinematografici (SNCCI). Ha fatto parte della Commissione Esperti della Mostra del Cinema di Venezia e delle Commissioni ministeriali per il cinema. Nel biennio 2000-2 è membro del C.d’A. della Scuola Nazionale. Collabora con articoli e saggi a numerosi giornali e riviste cinematografiche e culturali, e a volumi collettanei. Ha pubblicato i libri: Cinema italiano: dalla realtà alle metafore; Hollywood 1969-1979; Taviani; Il sentimento della forma; Nuovo Cinema (1965-2005). Per l’enciclopedia Cinema & Film ha redatto tutte le “voci” concernenti il secondo dopoguerra del cinema latinoamericano e dell’industria e l’economia del cinema italiano. Ha insegnato all’Università di Roma 2, al Centro Sperimentale di Cinematografia e alla Nuova Università del Cinema e della Televisione. Attualmente, oltre a presiedere il S.N.C.C.I. e il Comitato Scientifico della “Fondazione Pesaro Nuovo Cinema”, dirige la rivista CineCritica, fa parte del Comitato Scientifico della Storia del Cinema Italiano, edita dal CSC e da Marsilio, di cui sono usciti i primi 8 volumi.

 

GIURIA FIPRESCI 

Gemma-Lanzo  

 GEMMA LANZO

Gemma LANZO, laureata presso la University of East London in Visual Theories: Film History, dopo un Master in Multimedia: Production, Cultures and Theories, dal 2002 al 2006 lavora come docente  presso la Greater London Tutorial Agency. Nel 2002, per un breve periodo, collabora con Ricochet Digital per la realizzazione di un documentario della BBC. Per quattro anni lavora come comparsa per Casting Collective Ltd in film tra i quali Children of menBasic Instinct 2Mrs Henderson presents e in diversi episodi della serie televisiva Poirot. Rientrata in Italia, dopo un’esperienza manageriale in campo editoriale ed alcune docenze fonda, nel 2009, la Gemma Lanzo Editore, casa editrice specializzata in cinema. Sempre nel 2009, insieme allo studioso di cinema Costanzo Antermite e avvalendosi della collaborazione di studiosi ed esperti internazionali, crea Moviement: pubblicazione di cultura cinematografica di cui è direttore editoriale e traduttrice. Nel 2013 entra tra i soci del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e nell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, sostenendo l’attività di promozione della cultura cinematografica attraverso la scrittura di saggi, articoli, interviste e l’organizzazione di eventi culturali. Dall’ottobre 2014 è membro della Commissione Cultura del Comune di Manduria (Ta) con lo scopo di fornire supporto all’Assessore alla Cultura nell’individuazione di strategie che consentano l’orientamento e la programmazione dei settori culturali.

Metrak  

ANNA OSMÓLSKAMĘTRAK

Nata a Varsavia, critica letteraria ed traduttrice (Moravia, Magris, Eco, Tabucchi, Pasolini). Professoressa presso il Dipartimento di Linguistica e Letteratura Italiana all’Università di Varsavia.

Tiene conferenze su letteratura contemporanea , storia del cinema italiano e cultura di massa in Italia. Nel 2006 è membro della giuria in un concorso per sceneggiature, organizzato in collaborazione con l’Associazione di Cineasti Polacchi ed il Festival del Cinema Giffoni.
Nel 2009 è membro della giuria al Festival del Film televisivo Goldenchest a Plovdiv (Bulgaria). Dal 1995 è organizzatrice e membro della giuria al concorso per giovani critici cinematografici Krzysztof Mętrak (premiato nel 2014 dal Polish Film Institute). Collabora costantemente con il Festival Internazionale del Cinema T-Mobile New Horizons a Breslavia (retrospettive di P. P. Pasolini, M. Antonioni e F. Fellini), con l’Istituto Italiano di Cultura (“Cinema Italia Oggi”) e con i media polacchi (radio, televisione, stampa – il mensile Kino).

Pattison  

MICHAEL PATTISON

Michael Pattison è un critico cinematografico originario di Gateshead, in Inghilterra. I suoi scritti sono pubblicati da Sight & SoundPlayboyThe GuardianViceFandorLittle White LiesIndiewireFilm Comment e tanti altri. Oltre a guidare ed insegnare ai giovani critici nell’ambito di seminari a Dokufest (Prizen), ZubrOFFka Short Film Festival (Białystok) and Black Nights Film Festival (Tallinn), Michael è stato membro di giuria in numerosi festival del cinema internazionali, come quello di Ljubljana, Cartagena, Varsavia, il Festival del Documentario di Salonicco ed il CurtoCurcuíto.

 

GIURIA CINEUROPA

castellina  

 LUCIANA CASTELLINA

Luciana Castellina, nata a Roma, Italia, dottoressa in legge, due bambini, divorziata. Giornalista e membro del parlamento Italiano ed Europeo (1976-1999), dove è stata presidente del comitato sulla cultura. Successivamente presidente di Italia Cinema, agenzia per la promozione dei film Italiani all’estero (1998-2003). Al momento è presidente onorario di Cineuropa.org, on line ogni giorno in 4 lingue news e commenti sui film Europei.

Più di recente ha scritto: La scoperta del mondoEurollywood e 50 anni d’Europa. 

Membro del “Comitato dei garanti dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico”, del consiglio nazionale della UCCA ( circoli del cinema dell’Arci). Recentemente è stata insignita con “L’ordre d’officier des art et de la culture” da parte del Ministero della cultura della Repubblica Francese.

Mirsad-Purivatra

 

MIRSAD PURIVATRA

Alla fine degli anni ’80, in qualità direttore del Obala Art Centar, ha lavorato alla produzione di spettacoli teatrali, di cui alcuni sono stati messi in scena nei festival più importanti del mondo, come Edinburgo, Parigi, Toronto, New York… . Durante la guerra, Mirsad ha organizzato mostre presso l’Obala Art Centar con artisti provenienti da varie parti del mondo, in particolare dalla Bosnia ed Herzegovina, dando così inizio al filone del “cinema di guerra”. Nel 1995, l’Obala ha istituito il Festival del Cinema di Sarajevo, che è cresciuto fino a diventare uno dei più influenti in Europa e, dal 2003, ha avviato e sviluppato il CineLink Co-Production Market, come parte integrante del Festival di Sarajevo. CineLink oggi è riconosciuto come il principale catalizzatore di produzioni cinematografiche della regione.

Grazie all’iniziativa di Mirsad Purivatra, il festival si espande ulteriormente dal 2007 con il Sarajevo Talent Campus e, a partire dal 2008, il Sarajevo Città del Cinema. Inoltre insegna Produzione presso l’Accademia di Arti e Spettacolo a Sarajevo. Nel corso degli anni ha anche ricoperto i seguenti ruoli: Direttore del B&H Soros Open Society Fund (1994-1996); Direttore della Radio e Televisione della Bosnia-Herzegovina (1998-2000); Direttore Generale della filiale B&H dell’agenzia di marketing MacCann Erickson (2000-2004).

Ha anche prodotto Cirkus Columbia di Danis Tanović, Once Upon a Time in Anatolia del regista Nuri Bilge Ceylan (Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes nel 2011), di Bridges of Sarajevo diretto da 13 registi europei (in Selezione Ufficiale a Cannes 2014). Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, come, ad esempio, uno dei più recenti, è quello di Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere, conferitogli dalla Repubblica Francese nel Maggio del 2008.

 

GIURIA PUGLIA SHOW

 

JacopoChessa  

JACOPO CHESSA

Jacopo Chessa (Torino, 1973) ha dedicato molti anni alla ricerca nel campo della storia del cinema, in particolare sugli anni Cinquanta e Sessanta nel cinema francese; ha pubblicato due libri e diversi articoli, insegnato all’Université de Paris III – Sorbonne nouvelle e collaborato con l’ArchivioNazionale Cinematografico della Resistenza. Nel 2010 ha fondato, con Andrea Spinelli, la casa di produzione Prime Bande, a Torino. Nel 2011 ha diretto L’accordo, documentario sull’ultima lotta operaia nello stabilimento di Fiat Mirafiori e prodotto Torino Hardcore, sulla scena punk italiana degli anni Novanta. Dall’inizio del 2014 è direttore del Centro Nazionale del Cortometraggio, cineteca e agenzia di promozione dei corti italiani.

 Francesco-Farina-primo-piano  

FRANCO FARINA

Giornalista. Dal 1990 ha collaborato con testate e riviste pugliesi e nazionali nei settori della cultura e dello spettacolo. Particolarmente attivo nella critica teatrale e cinematografica, ha seguito da vicino la nascita e l’evoluzione dell’espressione della nuova generazione di cineasti pugliesi.

vito-luperto  

VITO LUPERTO

Giornalista per le pagine di Cultura e Spettacoli del Nuovo Quotidiano di Puglia e critico cinematografico iscritto al Sncci dal 1988. Ha curato molte rassegne di cinema ed in particolare la programmazione del Cineforum Cinit a Lecce per alcuni anni. Tra le collaborazioni, vanta quelle con Cinecritica e con l’Apulia film commission per la valutazione dei progetti presentati.