KEY HOUSE MIRROR  (NØGLE HUS SPEJL)

Danimarca 2015  – colore – 94’

 

Regia : Michael Noer

Sceneggiatura : Anders Frithiof August

Cinematografia : Magnus Nordenhof Jønck

Montaggio : Adam Nielsen

Scenografia : Rie Lykke

Costumi : Pernille Holm

Interpreti : Ghita Nørby, Sven Wollter, Trine Pallesen, Jens Brenaa

Produttore : Tomas Radoor, René Ezra

Produzione : Nordisk Film Production A/S, con il supporto del DFI, Nordisk Film & TV Fond

in collabolazione con DR

World sales: TrustNordisk, Filmbyen 28, DK-2650 Hvidovre, t +45 3686 8788, info@trustnordisk.com, www.trustnordisk.com

 

SINOSSI

Lily e Max sono sposati da più di 50 anni. Ora vivono insieme in una casa di riposo, in cui Max viene accudito da quando è stato colpito da un ictus. Lily ha messo da parte le proprie esigenze e ha disperato bisogno di entusiasmo ed intimità nella propria vita. Finchè un uomo conosciuto come “il Pilota” si trasferisce alla stanza accanto e, con la sua passione per la vita, affascina da subito Lily. Tuttavia né la famiglia di lei, né gli altri residenti della casa di riposo sono contenti della nuova conoscenza. Incompresa dalla propria famiglia e intrappolata con Max, Lily decide di combattere ed evadere dalla sua prigione invisibile, per rivendicare la propria libertà.

  

IL REGISTA: MICHAEL NOER

Web_Regista_Michael_Noer

Nato nel 1978 in Danimarca, consegue la laurea alla Scuola Nazionale di Cinema in Danimarca nel 2003. Con il suo documentario Vesterbro (2007) si aggiudica la Menzione Speciale al CPH:DOX. Gira la serie digitale sul web Doxwise Diary (2008 – www.doxwise.dk), così pure il documentario The Wild Hearts (2008). Il suo debutto nel lungo è il dramma carcerario R (2010), girato in co-regia con Tobias Lindholm. R vince i premi principali  ai festivaldi Göteborg e Mumbai e riceve riconoscimenti alle due premiazioni principali del panorama danese: il Nordisk Film Award nel 2010 ed il Carl Th. Dreyer Award nel 2011. Il gangster movie drammatico Norhtwest (2013) viene selezionato al Festival di Tribeca ed è candidato ai premi dei festival di Göteborg e Rotterdam. Il suo terzo lungometraggio Key House Mirror (2015) è stato ai festival di Göteborg e Rotterdam.

 

NOTA DI REGIA

“Il mio film, Key House Mirror, parla del rifiuto di morire – e della voglia di cogliere l’amore giunto alla porta accanto. Con lo sceneggiatore Anders August abbiamo passato anni in ricerche per scrivere la sceneggiatura di questo film, ma è solo dall’incontro con l’attrice protagonista Ghita Nørby che l’essenza del film è emersa: anche se siamo al tramonto delle nostre vite, siamo ancora in grado di innamorarci perdutamente, come lo facevamo a sedici anni. L’incontro con Ghita ci ha fatto capire che un film sugli anziani non deve per forza trattare di senilità. Nel corso delle nostre vite ci sorprendiamo di noi stessi e affrontiamo sfide alla ricerca della nostra felicità interiore, ecco perché è un film drammatico di formazione piuttosto che un melodrammatico sulla morte. Per me era importante che i personaggi non fossero definiti in base all’età, ma piuttosto in base alle loro emozioni.

La forza della protagonista Lily tiene lontano malattie e morte.”

  

FILMOGRAFIA

2003 En rem af huden (Underneath the Skin, doc.)

2006 Hawaii (short)

2007 Vesterbro (doc.)

2008 Doxwise (doc.)

2008 De vilde hjerter (The wild hearts, doc.)

2010 R

2010 Son of God (doc.)

2013 Northwest (Nordvest)

2015 Nøgle Hus Spejl (Key House Mirror)

 

PREMI E FESTIVAL

2015 Rotterdam IFF: Premio KNF (Circolo Olandese dei Critici Cinematografici)

2015 Göteborg IFF