ODISSEA DANDY – Michele Giangrande e il suo Atelier

Italia 2014 – colore – 26’

 

Regia : Giuseppe Tandoi

Sceneggiatura : Giuseppe Tandoi

Cinematografia : Francesco Colantoni

Montaggio : Matteo Di Simone

Scenografia : Angela Varvara

Musica : Piernicola Di Muro

Costumi : Angela Varvara

Con : Michele Giangrande, Antonio Frugis

Produttore : Giuseppe Tandoi – Esprit Film

Produzione : Apulia Film Commission

 

SINOSSI

Entrare nello studio di un artista è come intrufolarsi nello spazio intimo della sua anima per carpirne ogni segreto. Non è così per l’atelier di Michele Giangrande, giovane artista barese già da anni affermato in ambito internazionale. Giangrande è un artista d’arte contemporanea, di grande versatilità e dalla graffiante ironia. Continuamente rivoluziona la realtà intorno a sé, conferendo agli oggetti quotidiani nuove e spiazzanti identità. La sua sete di vita e di arte è inesauribile, difficilmente lo si trova chiuso in uno studio. Il suo “quartier generale” è una antica masseria nella campagna barese, ma il suo vero atelier è il mondo. Per avvicinarsi alla sua poetica e alle sue opere, il critico d’arte Antonio Frugis ci guiderà nei tanti luoghi che Giangrande scopre, vive e trasforma.

 

NOTA DI REGIA

“L’idea del documentario è quella di seguire, in una sorta di Odissea, il viaggio che Giangrande compie, partendo dai luoghi arcaici, come le chiese rupestri di Gravina, in cui l’artista cerca di catturare la scintilla primordiale dell’Uomo, per poi raggiungere i luoghi della quotidianità, come le vie di Bari e i mercatini dell’usato, dove cogliere nuovi stimoli e riscoprire le antiche tradizioni. Un viaggio che si conclude negli spazi del museo dove Giangrande, attraverso il suo fare artistico, denuncia con ironia i mali della società e lancia il suo appello al rinnovamento.”