BIG-EYE

 

BIG EYE

2014 – colore – 18’17”

 

Regia: Tommaso Landucci

Sceneggiatura: Damiano Femfert

Cinematografia: Francesca Zonars

Montaggio: Davide La Porta

Scenografia: Adriano Nacci

Musica: Giovanni Piccardi

Costumi: Eleonora Medolla

Interpreti: Alessandro Vantini, Guglielmo Poggi, Daniele Amendola, Edoardo Andreani

Organizzatrici: Arianna Carosi, Azzurra Mastrangelo

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Un futuro prossimo. Un nuovo sistema di controllo della popolazione. Miki esce di prigione dopo anni. Il suo unico desiderio è rivedere il figlio e rifarsi una vita, ma ormai non è più solo e indipendente. Miki è costantemente osservato; spiato da qualcosa da cui non si può né fuggire né nascondersi.


 

 

BLOODHOUND

 

BLOODHOUND

2014 – colore – 14’

 

Regia: Tommaso Landucci

Sceneggiatura:  Enrico Mazzanti, Damiano Femfert

Cinematografia: Francesca Zonars

Montaggio:  Pietro d’Onofrio

Musica: Saverio Rapezzi

Scenografia: Adriano Nacci

Costumi: Sara Cavagnini

Interpreti : Alessandro Roja, Maurizio Donadoni

Organizzatore : Alessandro Grillo

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Samuele investe per errore il cane di un vecchio cacciatore. Spinto dai sensi di colpa accetta di aiutarlo a seppellire l’animale all’interno del bosco ma presto inizia a dubitare delle vere intenzioni del cacciatore.


 

 

FAME

 

FAME (HUNGER)

2014 – colore – 10’49”

 

Regia: Karole Di Tommaso

Sceneggiatura: Michele Cassiani, Karole di Tomasso

Cinematografia: Giulia Novelli

Montaggio: Martina Caggianelli

Scenografia: Bianca Pezzati

Costumi: Eleonora Medolla

Interpreti : Linda Chang, Elisa Guo

Organizzatori : Tomasso Muffato, Claudia Panzica

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Elisa è una grassa bambina cinese di dieci anni, vive a Roma con sua madre che la vorrebbe più magra e ubbidiente. Lei non riesce ad accontentarla finendo sempre per rifugiarsi nel cibo.


 

 

LIEVITO-MADRE

 

LIEVITO MADRE (SOURDOUGH)

2014 – colore – 17’

 

Regia: Fulvio Risuleo

Sceneggiatura: Annalisa Elba, Angelo Rago, Fulvio Risuleo

Cinematografia: Juri Fantigrossi

Montaggio: Ilenia Zincone

Scenografia: Gianni Coletti

Musica: Virginia Quaranta

Costumi:  Cristina Lazazzera

Interpreti : Virginia Quaranta, Emiliano Campagnola

Organizzatori : Andrea Gori, Tommaso Muffato

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Lui lei l’altro, il più classico dei triangoli. Cosa succede, però, se l’altro di questa storia non è un essere umano? O meglio, se è fatto di acqua farina e miele?

 

PREMI E FESTIVAL

2014 Cannes – Cinéfondation: Terzo Premio


 

HERE

 

HERE

2014 – colore – 10’30”

 

Regia: Enrico Mazzanti

Sceneggiatura: Enrico Mazzanti, Jacopo Cazzaniga

Cinematografia: Luigi Zoner

Montaggio: Andrea Padoan

Scenografia: Adriano Nacci

Musica: Andrea Grant

Costumi: Cristina Lazzazera

Interpreti : Luca Fiamenghi, Alice Arcuri

Organizzazione : Arianna Carosi, Azzurra Mastrangelo

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Disperso in una terra ostile, un uomo, cerca un luogo dove poter rendere immortale l’ultima cosa che gli è rimasta: il ricordo di Lei.


 

ICEBERG

 

ICEBERG

2014 – colore – 9’06”

 

Regia: Enrico Mazzanti

Sceneggiatura: Enrico Mazzanti

Cinematografia: Giuseppe Maldera

Montaggio: Francesco Iacoi

Scenografia: Adriano Nacci

Musica: Giorgetto Maccarinelli

Costumi:  Sara Cavagnini 

Interpreti : Thomas Trabacchi, Mariangela Granelli

Organizzazione : Alessandro Grillo

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Dopo la morte della figlia un uomo prova disperatamente a gestire il suo dolore.


 

 

KNOCK-OUT

 

KNOCK OUT

2014 – colore – 15’10”

 

Regia: Francesca Marino

Sceneggiatura: Tommaso Renzoni, Francesca Marino

Cinematografia: Michel Franco

Montaggio: Andrea Padoan

Scenografia:  Gianni Coletti

Musica: Alessandro Sartini

Costumi: Sara Cavagnini

Interpreti : Lorenzo Richelmy, Ilaria Marcelli, Gianluca Vicari, Cosma Brussani

Organizzazione : Giuseppe Mele

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production con il supporto di Regione Lazio – Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo

 

SINOSSI

Lorenzo è uno di quelli di cui non vorresti incrociare lo sguardo; è grosso, non perdona e non dimentica. Lorenzo è in rapida discesa in un mondo violento, da quando, una notte, gli è successo qualcosa di terribile, è diventato un animale feroce. Gianluca, il suo migliore amico, se n’è accorto, ma non riesce a farlo parlare.  Lorenzo ama Ilaria, l’ha fatta sua e forse solo a lei lascerebbe vedere dentro. Di sera, Lorenzo vede Ilaria, ma la serata degenera e la ragazza lo mette alla strette. Ma di fronte alla verità, qualcosa si spegne nel loro rapporto, per sempre.


 

 

L'UOMO-SENZA-PAURA

 

L’UOMO SENZA PAURA (MAN WITHOUT FEAR)

2014 – colore – 16’

 

Regia: Francesca Marino

Sceneggiatura: Francesca Marino, Tommaso Renzoni

Cinematografia: Michel Franco

Montaggio: Martina Caggianelli

Scenografia: Giulia Parigi

Musica: Alessandro Sartini

Costumi: Sara Cavignini, Eleonora Medolla

Interpreti: Daniele Pecci, Francesco Borgese, Federica di Martino, Paolo Giommarelli 

Organizzazione : Claudia Panzica

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

 

SINOSSI

Augusto è uno stuntman che non ha paura di nulla. Augusto è un bambino mai cresciuto. Quando per l’ennesima volta si dimentica del compleanno del figlio, c’è solo un modo per tornare ad essere l’eroe del bambino. Qualcosa di spettacolare, pericoloso ed eroico.


 

 

PERSEFONE

 

PERSEFONE

2014 – colore – 18’

 

Regia: Grazia Tricarico

Sceneggiatura: Grazia Tricarico

Cinematografia: Sandro Chessa

Montaggio: Davide la Porta

Scenografia: Adriano Nacci

Musica: Eric Guerrino Nardin, Angela Maria Farro

Costumi: Eleonora Medolla

Interpreti : Ciro Contessa, Olga Shuldyk

Organizzazione : Giuseppe Mele

Produzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production con il supporto di  Apulia Film Commission

 

SINOSSI

Il corpo inerme. Il tormento di una pulsione ancestrale. L’istinto di vita e la tensione alla morte. L’ardore incontrollabile che corrode chi cela il desiderio. Nicandro, sedotto dalla dea Persefone, non può scegliere la propria natura.

 

PREMI E FESTIVAL

2014 Toronto IFF
2014 Fest. Europeen du Film Court de Brest: Menzione Speciale