Una sezione dedicata alle figure centrali del cinema europeo. Un’indagine per approfondire la conoscenza di un grande regista della cinematografia europea, attraverso una rassegna dei film che maggiormente ne hanno segnato la carriera. Presente al festival, l’artista ritirerà l’Ulivo d’Oro alla Carriera nel corso di un incontro pubblico.

 

Bertrand Tavernier, eclettico regista, sceneggiatore, critico e produttore francese, è il “Protagonista del Cinema Europeo” della 16° edizione del Festival del Cinema Europeo (Lecce, 13 – 18 aprile) diretto da Cristina Soldano e Alberto La Monica.

Ogni anno la manifestazione salentina propone due omaggi a grandi interpreti del cinema europeo con una retrospettiva dei loro film scelti insieme al regista. La sera del 14 aprile, introdotto dal critico Bruno Torri, Bertrand Tavernier presenterà al pubblico del Festival Quai d’Orsay, il suo film più recente, realizzato nel 2013, una sottile commedia satirica tratta dall’omonima graphic novel di culto di Christophe Blain e Abel Lanzac.

Sono in tutto 10 i titoli in rassegna a cominciare dalla sua opera d’esordio, il drammatico L’orologiaio di Saint Paul del 1974 (Premio Speciale della Giuria al Festival di Berlino), tratto da Simenon, che segna l’incontro con Philippe Noiret, destinato a diventare il suo attore feticcio. E’ infatti sempre lui il protagonista anche di altri due film in rassegna a Lecce, Che la festa cominci del 1975 con Marina Vlady, ambientato nel primo Settecento; e Il giudice e l’assassino del 1976, ambientato alla fine dell’Ottocento, con una giovanissima Isabelle Huppert accanto a Jean-Claude Brialy. Del 1980 è La morte in diretta, con Harvey Keitel e Romy Schneider, una preveggente analisi delle derive della televisione e dei media. Del 1981 è Colpo di spugna, adattato da un romanzo di Jim Thompson, che mette in scena il Senegal degli anni Trenta e la sua passione per il noir. Da un romanzo di Pierre Bost, con numerose citazioni da Monet e Renoir, è Una domenica in campagna dell’84, premiato al Festival di Cannes. Vincitore di numerosi premi, tra cui il César della musica nel 1987, è Round Midnight – A mezzanotte circa, pellicola sul jazz e in particolare sul “be-bop”, con François Cluzet, Dexter Gordon, Sandra Reaves-Phillips, Philippe Noiret, opera che testimonia la sua profonda conoscenza della cultura e della tradizione americana. Con L’esca, allarmante ritratto di giovani disorientati, vince l’Orso d’Oro al Festival di Berlino. In una Louisiana devastata dall’uragano Katrina, Tavernier gira poi L’occhio del ciclone (2009), adattamento di un thriller di James Lee Burke con un grande Tommy Lee Jones.

Leggi altro >>
Round-midnight_2

A Mezzanotte Circa

Bertrand Tavernier Francia, Usa 1986 – colore - 131’

Dale Turner, un grande sax tenore, torna a Parigi nel 1959 dopo 15 anni di assenza e delizia i suoi fans...

leggi la scheda >>

quelafetecommence_1

Che la festa cominci…

Bertrand Tavernier Francia 1975 – colore - 120’

Quattro anni dopo la scomparsa del Re Sole. In Bretagna la popolazione locale viene catturata per essere inviata al di là...

leggi la scheda >>

Coup-de-torchon_3

Colpo di Spugna

Bertrand Tavernier Francia 1981 – colore - 128’

Eclissi... Nel 1938 a Bourkassa Ourbangui, uno sperduto villaggio (fittizio) di una colonia francese abitato da una minoranza bianca e dai...

leggi la scheda >>

Juge-et-l-assassin_2

Il Giudice e L’Assassino

Bertrand Tavernier Francia 1976 – colore - 125’

Nel 1893 Joseph Bouvier, ex sergente della milizia francese, è misticamente invasato di Louise, che non lo contraccambia. Disperato le spara...

leggi la scheda >>

Electric-Mist_1

L’occhio del ciclone

Bertrand Tavernier USA, Francia 2009 – 35mm – colore - 117’

New Iberia, Louisiana. Il detective Dave Robicheaux dà la caccia ad un serial killer responsabile della morte di numerose giovani donne....

leggi la scheda >>

Horloger-de-saint-paul_1

L’orologiaio di Saint-Paul

Bertrand Tavernier Francia 1973 – colore - 105’

Michel Descombes, un orologiaio, divide il suo tempo tra il lavoro che ama, e gli amici con i quali conversa popolarmente....

leggi la scheda >>

La-mort-en-direct_3

La Morte In Diretta

Bertrand Tavernier Francia, Germania 1980 – colore - 120’

Per il piacere di sperimentare, Roddy, che lavora per un canale televisivo, ha accettato di farsi impiantare in un occhio una telecamera....

leggi la scheda >>

L-esca_3

L’esca

Bertrand Tavernier Francia, USA 1995 – colore - 113’

La giovane Nathalie, commessa in una boutique, si reca spesso in locali frequentati da professionisti alla ricerca di relazioni che la spingano...

leggi la scheda >>

quai-dorsay_gallery3

Quai d’Orsay

Bertrand Tavernier Francia 2013 – colore - 113’

Alexandre Taillard de Vorms è alto ed imponente,un uomo con stile che piace alle donne. Si dà il caso che sia...

leggi la scheda >>

Dimanche-a-la-champagne_3

Una Domenica in Campagna

Bertrand Tavernier Francia 1984 – colore - 94’

Nel 1912 Ladmiral, anziano pittore vedovo che ha perso il treno dell'impressionismo, vive con la governante nella sua villetta in una...

leggi la scheda >>