WAX – WE ARE THE X

Italia 2015 – colore – 102’

 

Regia: Lorenzo Corvino

Sceneggiatura: Lorenzo Corvino

Cinematografia: Caterina Colombo, Corrado Serri

Montaggio: Mario Marrone

Scenografia: Ilaria Fallacara

Musica: Valeria Vaglio

Costumi: Jessica Zambelli

Interpreti: Jacopo Maria Bicocchi, Gwendolyn Gourvenec, Davide Paganini, Rutger Hauer, Jean-Marc Barr, Andrea Renzi, Andrea Sartoretti, Muriel Gandois, Claudia Gallo, Francesca Ritrovato, Mathieu Intikalau, Lily Bloom

Produttori: Antonio Corvino, Lorenzo Corvino, Giuseppe Manzi

Produzione: Vengeance

 

 

SINOSSI #1

Monte Carlo. Due uomini e una donna sono inviati nel Principato per le riprese di uno spot. Il loro viaggio on the road attraverso il sud della Francia e la Costa Azzurra si rivela un incarico ben più arduo, sono messi alla prova da eventi rocamboleschi e persone dietro cui si nascondono cose oltre il loro controllo.

SINOSSI #2

Qualcuno consegna ad una troupe di giornalisti un video: si tratta della testimonianza lasciata da tre trentenni, due uomini e una donna, del loro viaggio on the road lungo la Costa Azzurra, della settimana che hanno avuto a disposizione per portare a compimento un incarico prima di restare coinvolti in un incidente. I tre condividono il destino di un’intera generazione, una generazione di sacrificabili.

 

 

IL REGISTA: LORENZO CORVINO

Lorenzo Corvino, classe 1979, nasce a Lecce. Dopo il diploma scientifico e la laurea in Lettere conseguita alla Sapienza di Roma, si diploma in Regia presso la NUCT di Cinecittà. È romanziere e giornalista. Ha diretto molti making of. È stato assistente alla regia ed aiuto regista. Ha diretto diversi corti e videoclip premiati anche a livello internazionale. WAX è il suo lungometraggio di esordio nella triplice veste di regista, sceneggiatore e produttore.

 

 

NOTA DI REGIA

“Il film è un omaggio spontaneo alla mitologia della Nouvelle Vague, rivisitato in chiave più contemporanea, tecnologica, una sorta di Nouvelle Vague 2,0. (…) Prendiamo celebri ménage à trois al cinema: tutti hanno qualcosa di patologico o di escatologico, Jules et Jim si conclude con la morte, Y tu mamá también si conclude con la morte di lei e la separazione tra loro due, in The Dreamers si chiama in causa persino l’incesto. Qui nel nostro caso il rapporto a tre è un punto di partenza non l’inizio della fine. La differenza rispetto a tanti illustri modelli è che qui il triangolo non porta alla dannazione, alla disintegrazione della psiche, tutt’altro, il triangolo conduce all’esaltazione del valore dell’amicizia e della solidarietà generazionale che eleva gli individui oltre il solipsismo della nostra epoca, verso una forza d’animo in cui il totale è veramente superiore alla somma delle singole parti.”

 

 

FILMOGRAFIA

2009 Abbi cura di te (short)

2010 Sole negli occhi (short) 

2011 Dio quanto sto bene senza te (video short)

2015 WAX: We Are the X