Vita Cinema Luce
Besa Editrice

“ Il volto di una vera attrice, la sua espressione, è qualcosa che risplende di luce propria “

  Lucia Bosè

 

Nel 1947, a Stresa, una ragazza milanese di sedici anni viene nominata Miss Italia. Il suo nome è Lucia Bosè, appartiene a una famiglia contadina, vive alla periferia di Milano ed è commessa in una pasticceria del centro, dove un giorno, solo poco tempo prima, un distinto signore le aveva detto:     “  Lei ha un viso da cinematografo “.

Quel signore era Luchino Visconti, solo il primo di una lunga serie di incontri che il destino ha posto sulla strada di questa ragazza alta e bellissima, nella quale persino gli amici del quartiere – quelli che a sua insaputa la fecero partecipare al concorso di Miss Itali – vedevano “ qualcosa di speciale “.

Quella che raccontiamo in queste pagine è la storia di una donna che è stata una delle grandi attrici del cinema italiano. Una donna che ha lavorato con registi come Antonioni, De Santis, Emmer, Soldati, Maselli, Bunuel, i fratelli Taviani, Fellini, Bolognini, Cavani, Margherite Duras, Rosi, Ozpetek…… Una donna che, all’apice del successo, ha avuto il coraggio di lasciare il cinema per sposare Luis Miguel Dominguin, il più celebre torero spagnolo degli anni ’50. Una donna che ha frequentato personaggi storici come Pablo Picasso, Salvator Dalì, Francisco Franco, Orson Welles, Ernest Hemigway, Jean Cocteau…. Una donna che è stata parte dell’arte e che ora fa volare l’arte sulle ali degli angeli, ai quali a Turegàno, in quella Spagna che non ha più lasciato, ha dedicato un grande museo che considera “ il mio film più bello”……..

 

 

Scritti di Lucia Bosè, Vito Attolini, Vincenzo Camerino, Massimo Causo, Davide Di Giorgio, Goffredo Fofi, Francesco Maselli, Morando Morandini, Ferzan Ozpetek, Francesco Rosi, Paolo e Vittorio Taviani.