WEB_BALKAN BLUES_01ITALIA

BALKAN BLUES – RACCONTI DA MOSTAR Stories from Monstar

2016 – Formato di proiezione – colore – 35’

 

Regia: Lucio de Candia

Soggetto: Lucio de Candia

Fotografia: Niki Dell’Anno

Montaggio: Lucio de Candia

Musica: Mostar Sevdah Reunion, Miso Petrovic, Sanel Maric Mara

Interpreti: Dragi Sestic, Miso Petrovic, Sandi Durakovic, Nermin Malovic, Dario Terzic, Marko Tomas, Amna Popovac, Marko Jakovljevic, Sanel Maric, Anja Rikalo, Gabrijel Prusina, Edo Kurt

Produzione: Wild Rat Film in collaborazione con in collaboration with Snail Records

 

SINOSSI

La Mostar Sevdah Reunion è una band multiculturale di world music nata dopo il conflitto nella ex Jugoslavia per valorizzare il genere “sevdahlinka” e favorire una riconciliazione interetnica nei Balcani. Il produttore e fondatore Dragi Sestic e i chitarristi Miso Petrovic e Sandi Durakovic, emigrati in Olanda a metà anni ’90, ora vivono con nostalgia il rapporto con Mostar, dove tornano ogni anno per registrare album o tenere concerti. Il documentario si propone di narrare la tensione artistica e sociale della città; guidati dalle voci dei tre, di altri artisti locali, accompagnate dal tipico sapore balcanico della musica, che rappresenta, grazie al suo linguaggio universale, uno strumento per favorire la tolleranza e l’armonia sociale.

 

NOTA DI REGIA

“Il nazionalismo ha generato un crudele conflitto etnico tra croati, bosniaci e serbi. (…) Nel 1993, quando il ponte vecchio fu distrutto, la musica era la sola via di sfogo dalle atrocità e le sofferenze di una nazione in guerra. La promessa che Dragi fece a se stesso quasi per scherzo era che un giorno, a conflitto finito, tutto il mondo avrebbe conosciuto il “sevdalinka”, un genere musicale tipico della Bosnia Erzegovina che può essere interpretato come “state of mind”, come un legame romantico verso il passato e l’età dell’oro. (…)”