ITALY, FRANCE

IL SOLE NERO Black sun

2007 – 35mm – colore – 93′

 

Regia: Krzysztof Zanussi

Sceneggiatura: Krzysztof Zanussi, Rocco Familiari, Gianni Cardillo, da piéce di Rocco Familiari

Fotografia: Ennio Guarnieri

Montaggio: Paola Freddi

Scenografia: Alfonso Rastelli

Musica: Wojciech Kilar

Costumi: Sandra Cardini

Interpreti: Valeria Golino, Lorenzo Balducci, Toni Bertorelli, Kaspar Capparoni, Remo Girone, Victoria Zinny

Produttori: Saïd Ben Saïd, Francesco Papa, Igor Uboldi

Produzione: Edelweiss Production, SBS-UGC (Parigi)

 

SINOSSI

A Catania Agata, una donna bellissima e passionale, è legata da un intenso rapporto di amore al suo Manfredi, anch’egli bellissimo e di qualche anno più giovane. Una meravigliosa mattina di sole, Manfredi viene assassinato. La donna emerge dal lutto con la lucida determinazione di cercare l’assassino del marito e sottoporlo a un castigo esemplare, sottraendolo alla giustizia ufficiale, a suo dire troppo blanda. Quando lo trova, fa in modo di sedurlo per strappargli una confessione.

 

NOTA CRITICA

“È un film di oggetti, di superfici (quadri, specchi, pavimenti, tavoli e tavole da obitorio), di dettagli distribuiti per restituire il punto di vista di Agata, che nello sfiorare la realtà non fa che rivelarsene estranea, incapace a coglierla se non frantumata e alienata. (…) Zanussi sacrifica l’anima mélo a quella metafisica e affronta il tema della giustizia, intesa come conoscenza assoluta, attraverso un caso di cronaca nera: la favola d’amore interrotta di una sposa. Nel Bel Paese che ha spinto all’estremo l’impunibilità, il regista segue il proposito di giustizia (sommaria) di una donna immobile e disumana, chiusa alle sollecitazioni esterne. (…) La colpa di Agata è la stessa che condanna la sua vittima: la disumanità di un atteggiamento contratto in una dimensione irreale, quella dello studio di posa che introduce il film e in cui il film si perde.” (Marzia Gandolfi, MyMovies.it)

 

 

FESTIVAL

2007 Busan IFF

2008 Moscow IFF