ITALIA

LA GENTE RESTA

2015 – colore – 60’

 

Regia: Maria Tilli

Sceneggiatura: Laura Grimaldi

Fotografia: Juri Fantigrossi

Montaggio: Giuseppe Giudice, Ambrogio Nieddu

Suono in presa diretta: Fabio Fortunati

Musica: Geremia Vinattieri, Francesco Novara

Color Correction: Alessandro Favaron

Interpreti: Giuseppe Resta, Antonio Resta, Cosimo Resta, Iris Resta, Kekko Resta

Produzione Creativa: Lea Dicursi

Produzione: Fabrica con Rai Cinema

 

SINOSSI

Tamburi è il quartiere più inquinato d’Italia. Quello dove sorge l’Ilva, la più grande acciaieria d’Europa che con le sue alte ciminiere fa da sfondo al Mar Piccolo, un minuscolo golfo di acqua di mare quasi dolce. Qui vivono da sempre Cosimo, Tonino e Giuseppe, i tre fratelli Resta, tre vite divise tra il mare e il lavoro in fabbrica, tra la paura per la salute messa a rischio dall’inquinamento e la voglia di restare lì, dove sono nati. La Gente Resta è il racconto di chi ha deciso di restare nella propria terra, con rabbia e rassegnazione insieme, mentre tanti la abbandonavano. Di chi ha scelto di continuare la sua vita sulle macerie delle promesse industriali. Una famiglia, divisa tra la trasgressione vitale dei bambini, la mollezza degli adolescenti e il mondo degli adulti frantumato e sospeso.

 

NOTA DI REGIA

“L’Ilva con le sue gigantesche luci, ricopre una superficie superiore a quella di Taranto, come un tumore. Un mastodontico animale d’acciaio, vivo. Il suo respiro ha un odore acido, che si appiccica alla gola. Per anni una polvere ha consumato e reso a sua volta polvere persone, case, terre, ulivi, frutti. Sotto questa usura brillava qualcosa negli occhi dei Resta. Una forma di resistenza che affonda le radici in un passato atavico. A loro la storia ha lasciato il compito di ricominciare dopo settant’anni di distruzione.”

 

PREMI E FESTIVAL

2015 Torino FF – Italiana.doc: Premio Speciale della Giuria


 

TRAILER