FRANCIA

LA NOTA BLU

1991 – 35mm – colore – 135′

 

Regia: Andrzej Zulawski

Sceneggiatura: Andrzej Zulawski

Fotografia:Andrzej Jaroszewicz

Montaggio: Marie-Sophie Dubus

Scenografia:Jimmy Vansteenkiste

Costumi:Maja Nowotny

Interpreti: Marie-France Pisier, Janusz Olejniczak, Sophie Marceau, Féodor Atkine, Aurélien Recoing, Benoît Le Pecq, Roman Wilhelmi

Produttori: Marie-Laure Reyre, Christian Ferry

Produzione:Oliane Productions, Erato Films, G Films, Gemini Filmproduktion, Coprimages, Canal+

 

SINOSSI 
 1846. In una villa di campagna, George Sand e Fryderyk Chopin trascorrono un’estate come molte altre,
assieme a diversi amici, tra cui Delacroix, Turgenev e Dumas figlio. Segretamente, nel corso della giornata, Chopin scopre l’amore della figlia di George, Solange, che non riesce a concretizzarsi. Intanto dalla campagna appaiono ombre misteriose e Chopin viene lacerato dalla sua malattia perenne, la tisi, che non gli impedisce però di comporre smodatamente per tutto il tempo.

 

NOTA CRITICA

“Se il film sembra di primo acchito esaltare il cuore delle altre opere torturate e estreme del cineasta, Zulawski persegue, chiaramente in modo minore, la sua ricerca plastica, non esitando a far intervenire folletti e divinità fantastiche per portare il racconto altrove e immergendosi ancora una volta nella parte oscura dell’amore. (…) Come in Le mie notti sono più belle dei vostri giorni, L’amour Braque o Possession, l’amore e la malattia si mescolano in un unico flusso di vita.(…) La musica infesta i corridoi della sua casa, accompagna ogni suo spostamento, invade ogni spazio e lo soffoca. Chopin cerca senza tregua quella “nota blu” che è destinata a chiudere il suo ultimo brano, la sua carriera, la sua vita e tutti i suoi pezzi incompiuti si librano sulla dimora come i fantasmi del loro amore perduto.” (Olivier Bitoun, DVDClassik)