ITALIA, FRANCIA

MIO FRATELLO È FIGLIO UNICO My brother is an only child

2006 – 35mm – colore – 100′

 

Regia: Daniele Luchetti

Sceneggiatura: Stefano Rulli, Sandro Petraglia, Daniele Luchetti dal romanzo Il fasciocomunista di Antonio Pennacchi

Fotografia: Claudio Collepiccolo

Montaggio: Mirco Garrone

Scenografia: Francesco Frigeri

Musica: Franco Piersanti

Costumi: Maria Rita Barbera

Interpreti: Elio Germano, Riccardo Scamarcio, Diane Fleri, Angela Finocchiaro, Luca Zingaretti, Anna Bonaiuto, Massimo Popolizio

Produttori: Riccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini

Produzione: Cattleya, Babe Films

 

SINOSSI

Accio è la disperazione dei suoi genitori, scontroso e attaccabrighe, un istintivo col cuore in gola che vive ogni battaglia come una guerra. Suo fratello Manrico è bello, carismatico, amato da tutti, ma altrettanto pericoloso… Nella provincia italiana degli anni ’60 e ’70, i due giovani corrono su opposti fronti politici, in un confronto senza fine, una stagione fatta di fughe, di ritorni, di botte e di grandi passioni. È un racconto di formazione dove sfilano quindici anni di storia d’Italia attraverso le avventure di Accio e Manrico, due fratelli diversi, ma non troppo…

 

 

NOTA CRITICA

“Veloce, vivace, ben scritto, ben costruito e ben recitato (…) Il film di Luchetti non è storico né politico: per la prima volta, la divisione politica è un fatto di famiglia. Si spiega l’approdo opposto dei due fratelli con gli opposti caratteri e le opposte esperienze, le loro vite sono seguite come quelle di ragazzi diversamente idealisti. È un film lieve, spesso divertente, certo non inconsapevole delle perenni lacerazioni italiane (…) ben fatto ed esatto, con una evocazione d’epoca esemplare, per fortuna non affidata prevalentemente alle canzoni.” (Lietta Tornabuoni, La Stampa)

“(…) davvero sorprendente è Elio Germano, sensibile, poliedrico, capace di coniugare leggerezza e gravità.” (Piera Detassis, Panorama)

 

 

PREMI AWARDS

2007 Cannes FF – Un certain regard

2007 David di Donatello: Migliore Sceneggiatura, Attore Protagonista, Attrice Non Protagonista (Angela Finocchiaro), Montaggio, Fonico di Presa Diretta (Bruno Pupparo)

2007 Nastri d’Argento: Migliore Sceneggiatura,  Montaggio