ITALIA

DA PARI A PARI. Le prime donne al voto nel Salento.

2017  – colore – 28’

 

Regia: Corrado Punzi

Ricerche: Stefano Martella

Interviste: Stefano Martella, Marta Vignola

Fotografia: Corrado Punzi

Montaggio: Mattia Epifani

Mix audio: Gianluigi Gallo

Interpreti: Stefano Martella, Marta Vignola

Produzione esecutiva: Muud Film

Produzione: Arci Comitato Territoriale di Lecce

 

SINOSSI

Il 2 giugno 1946, giorno del referendum per scegliere tra Repubblica e Monarchia, molte donne votarono per la prima volta, esercitando un diritto storico. Alcune donne salentine, ormai ultanovantenni, ricostruiscono quel periodo raccontando sia di figure centrali come Cristina Conchiglia sia di episodi di lotta che coinvolsero le tabacchine, contrassegnando tappe fondamentali del percorso di emancipazione femminile e territoriale. In questa ricostruzione la giornalista Luciana Castellina e lo storico Salvatore Coppola, figlio di una delle donne intervistate, consentono di riannodare i fili sottili che uniscono le storie e che tracciano l’immagine della donna salentina, tra tradizione e progresso.

 

 

NOTA DI REGIA

“Il documentario tenta di ricostruire parte del percorso di emancipazione della donna salentina: un percorso, però, affatto lineare, perché ha incontrato le resistenze tradizionaliste che modella(va)no la figura della donna come protettrice del focolare domestico. “Te paru a paru” è una delle frasi pronunciate da una tabacchina intervistata nel film: sintetizza la voglia delle donne di essere alla pari non solo con gli uomini, ma anche con quei datori di lavoro che le trattavano come schiave. Il primo voto delle donne è, allora, solo il simbolo di un percorso di emancipazione ancora in atto.”

 

arci-lecce