ITALIA, FRANCIA

GLI INDIFFERENTI Time of Indifference

1963 – 35mm – b&n – 115’

 

Regia: Francesco Maselli

Sceneggiatura: Suso Cecchi d’Amico, Francesco Maselli

Fotografia: Gianni Di Venanzo

Montaggio: Ruggero Mastroianni

Scenografia: Luigi Scaccianoce

Musica: Giovanni Fusco

Costumi: Marcel Escoffier

Interpreti: Claudia Cardinale, Rod Steiger, Shelley Winters, Tomas Milian, Paulette Goddard, Consalvo Dell’Arti, Adriana Facchetti, Aurelio Marconi, Bruno Scipioni

Produttore: Franco Cristaldi

Produzione: Vides Cinematografica, Lux Film, Ultra, Société Cinématografique de France

 

SINOSSI

Storia del fallimento d’una famiglia borghese romana, gli Ardengo, un tempo ricchi ma ormai in dissesto. Sul loro patrimonio ha messo progressivamente le mani Leo Merumeci, un uomo deciso e privo di scrupoli che, stanco della relazione con la matura vedova Ardengo, diventa l’amante della figlia di lei, Carla, una ragazza smaniosa di evadere dalle ristrettezze in cui ormai vive. Michele, fratello di Carla, scopre la relazione tra i due e pensa che Carla sia ricattata da Michele, mentre la sorella lo informa di essere invece consenziente. Michele vorrebbe difendere l’onore della famiglia…

 

 

NOTA CRITICA

Gli indifferenti risulta forse la più accettabile traduzione cinematografica di un’opera di Moravia ed è al tempo stesso un film che si salda con coerenza ai precedenti di Maselli, regista che ha sempre mirato a raffigurare criticamente la borghesia italiana. Ne Gli indifferenti Maselli ha perduto in fervore polemico quello che ha acquistato in maturità narrativa. (…) dal punto di vista formale è un film di prim’ordine, grazie all’elaborato contributo di un operatore come Gianni Di Venanzo.” (Gian Carlo Castello, Il Punto)

 

 

PREMI 

1964 Nastri d’argento: Miglior Scenografia

1965 Mar del Plata FF: Miglior Film