ITALIA

LE OMBRE ROSSE The Red Shadows

2009 – 35mm – colore – 91’

 

Regia: Francesco Maselli

Sceneggiatura: Francesco Maselli

Fotografia: Felice De Maria

Montaggio: Marzia Mete

Scenografia: Marco Dentici

Musica: Angelo Talocci, Giovanna Marini

Costumi: Alessandro Bentivegna

Interpreti: Roberto Herlitzka, Valentina Carnelutti, Flavio Parenti, Lucia Poli, Luca Lionello, Carmelo Galati

Produttrice: Donatella Palermo

Produzione: 13 Dicembre, Rai Cinema, Cattleya

 

SINOSSI

Un intellettuale di fama mondiale viene invitato nel centro sociale “Cambiare il mondo”, creato nei locali fatiscenti di un vecchio cinema romano. L’uomo resta profondamente colpito dal fermento e dalla vita che anima questo luogo. Da una intervista rilasciata alla “Tv di strada” nasce casualmente un’idea rivoluzionaria: da questi luoghi giovanili così vitali possono svilupparsi delle realtà socialmente e culturalmente innovative. L’idea raccoglie l’entusiasmo generale e diventa un progetto destinato a creare grande clamore mediatico. Ma quel fermento vitale che tanto aveva colpito l’intellettuale viene ben presto stravolto, fatto oggetto di diatribe e scontri tra le diverse anime della sinistra. Fino allo smarrimento.

 

 

NOTA CRITICA

“C’è una sequenza commuovente nel film di Citto Maselli, che commuovente proprio non è. Anzi il film si prefigge di irritare la sinistra, normale e anormale, scatenare discussioni sul suo stato comatoso, fungere da brutale provocazione. Accettiamo la provocazione di Le ombre rosse? Commuovono alcuni primissimi piani stampati sui volti di alcuni bambini cinesi che guardano con stupore – e mai ridendo come negli spot – la loro insegnante di italiano, africana, apparizione gioiosa catturata da una steadycam curiosa.” (Roberto Silvestri, Il Manifesto)