ITALIA, FRANCIA

ROMANZO DI UNA STRAGE Piazza Fontana: The Italian Conspiracy

2012 – 35mm – colore – 130’

 

Regia: Marco Tullio Giordana

Sceneggiatura: Marco Tullio Giordana, Sandro Petraglia, Stefano Rulli

Fotografia: Roberto Forza

Montaggio: Francesca Calvelli

Scenografia: Giancarlo Basili

Musica: Franco Piersanti

Costumi: Francesca Livia Sartori

Interpreti: Valerio Mastandrea, Pierfrancesco Favino, Michela Cescon, Giorgio Colangeli, Laura Chiatti, Fabrizio Gifuni, Omero Antonutti, Luigi Lo Cascio

Produttori: Riccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini

Produzione: Cattleya in collaborazione con Rai Cinema

 

SINOSSI

Milano, 1969. Il commissario Luigi Calabresi indaga sull’esplosione alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di piazza Fontana seguendo la pista anarchica. Fra i fermati c’è Giuseppe Pinelli che, dopo essere stato trattenuto oltre i limiti di legge, precipita dalla finestra dell’ufficio del commissario mentre questi è assente. Intanto, a Treviso vengono arrestati Giovanni Ventura e Franco Freda, membri di una galassia di giovani neonazisti, coperti e infiltrati dai servizi segreti. Calabresi continua a indagare sulla strage. Ora dubita della matrice anarchica e pensa piuttosto a legami col traffico internazionale d’armi. Segue la nuova pista fino al Carso dove scopre un deposito clandestino d’armi in uso anche ai neonazisti. Il 17 maggio 1972 Calabresi è ucciso sotto casa.

 

NOTA CRITICA

“Giordana ha cercato di mettere ordine in una materia che infiamma ancora gli animi dopo cinquant’anni e tantissimi processi. Mettendo al centro della sua ricostruzione le figure di Pinelli e Calabresi, il film sceglie di privilegiare le persone (e le ragioni delle loro azioni) piuttosto che gli slogan o le scelte di campo: sfruttando al meglio un cast tutto da elogiare, Romanzo di una strage spiega con molta chiarezza il ruolo dei neofascisti veneti e dei servizi deviati, ricostruisce lo scontro politico all’interno del governo e della Dc e sceglie di far sua la teoria della doppia bomba.” (Paolo Mereghetti, Io Donna)

 

PREMI

2012 David di Donatello: Migliore Attrice non Protagonista a Michela Cescon, Migliore Attore non Protagonista a Pierfrancesco Favino, Migliori Effetti Speciali Visivi

2012 Premio FICE: Miglior Attore a  Pierfrancesco Favino

2012 Ciak d’Oro: Migliore Attore non Protagonista Pierfrancesco Favino, Migliore Colonna Sonora 

2012 Golden Globes, Italia: Premio Speciale della Giuria a Pierfrancesco Favino

2012 Nastri d’Argento: Migliore Attrice non Protagonista a Michela Cescon, Migliore Sceneggiatura, Migliore Attore Protagonista a Pierfrancesco Favino

2012 Karlovy Vary IFF: Premio Speciale della Giuria a Marco Tullio Giordana