BELGIO, FRANCIA

VINCENT AND THE END OF THE WORLD Vincent

2016 – 35mm – colore – 106’

 

Regia: Christophe Van Rompaey

Sceneggiatura: Jean-Claude Van Rijckeghem

Fotografia: David Williamson

Montaggio: Alain Dessauvage

Scenografia: Hubert Pouille

Musica: Nicolas Repac

Costumi: Kristin Van Passel

Interpreti: Alexandra Lamy, Spencer Bogaert, Barbara Sarafian, Geert Van Rampelberg, Frédéric Epaud, Emma Reynaert, Kimke Desart

Produttori: Dries Phlypo, Emmanuel Giraud, Aurélie Bordier, Jean-Claude Van Rijckeghem, Pierre Vinour

Produzione: A Private View, Les Films de la Croisade, Les Enragés

 

SINOSSI

Gent, Belgio, 2016. Il diciassettenne Vincent è ossessionato dagli effetti del surriscaldamento globale, così lascia la scuola, impone alla famiglia una rigida dieta vegetariana, si rifiuta di usare il riscaldamento in casa, si unisce ai più foschi gruppi di protesta e partecipa alle manifestazioni. Sua madre Marianne è esasperata da questi comportamenti. Raf, il patrigno, cerca garbatamente di farlo ragionare, ma invano. Kelly, la sorellastra in dolce attesa, dice di capirlo, mentre la sua sorellastra minore Nadia pensa sia pazzo. Marianne decide di portare Vincent da un terapeuta, per curare la sua depressione. Ma lui nega di essere depresso e, anzi, è certo che sia la madre a esserlo, a causa della sua vita priva di scopo. Tutto ciò che vuole lui è dare inizio alla rivoluzione ecologica con ogni mezzo…

NOTA DI REGIA

“Realizzare una commedia sul suicidio in una nazione con uno dei più alti tassi di suicidi in Europa può suonare stridente. Ma ovviamente c’è molto di più. Vincent è una storia drammatica con un risvolto comico, e racconta gioie e delusioni della vita, paure e speranze. Ha alla base un senso di disagio, inquietudine, una mancanza di visione e di futuro quasi connaturata al vivere, e sempre più diffusa nel mondo odierno. Tutto ciò ci spinge a intraprendere un viaggio, fuori e dentro di noi, in narrativa e in pratica. Ma mi piace soprattutto pensare che sia un film realistico, che mi rispecchia più di quanto mi aspettassi”.

 

 

PREMI E FESTIVAL

2016 Locarno IFF – Piazza Grande: Premio della Stampa 

2016 Gijon IFF

2017 Palm Springs IFF

2017 Sofia IFF

2017 Cinequest – San Jose IFF

2017 Buff, International Children’s and Young People’s Film Festival, Malmö

2017 Cleveland IFF