PREMIO LUX

120 BATTITI AL MINUTO 120 BATTEMENTS PAR MINUTE

Francia – 2017 – colore – 143’

 

Regia: Robin Campillo

Sceneggiatura: Robin Campillo in collaborazione con Philippe Mangeot

Fotografia: Jeanne Lapoirie

Montaggio: Robin Campillo

Scenografia: Emmanuelle Duplay

Musica: Arnaud Rebotini

Costumi: Isabelle Pannetier

Interpreti: Nahuel Pérez Biscayart, Arnaud Valois, Adèle Haenel, Antoine Reinartz, Félix Maritaud, Ariel Borenstein

Produttori: Hugues Charbonneau, Marie-Ange Luciani

Produzione: Les Films de Pierre, co-prodotto da France 3 Cinéma, Page 114, Memento Films Production, FD Production

 

SINOSSI

Nella Parigi dei primi anni Novanta, il giovane Nathan decide di unirsi agli attivisti di Act Up, associazione nata nel 1989 e pronta a tutto pur di scuotere le coscienze sull’epidemia di AIDS che da un decennio miete vittime nell’indifferenza generale. Progressivamente Act Up inizia a fare breccia nella disinformazione della società francese, anche grazie a spettacolari azioni di protesta, che vanno dal lancio di sangue finto alla distribuzione di preservativi nelle scuole. Durante il suo lavoro d’attivista, Nathan conosce così Sean, uno dei militanti più radicali del movimento e inizia con lui una relazione. Sean però è stato contagiato, e i due cercano perciò di vivere la lotta e la vita contando il tempo ancora a loro disposizione.

 

NOTA DI REGIA

La forza del movimento Act Up-Paris veniva dalle scintille che scoccavano tra gruppi diversi di individui che imparavano sul campo a costruire un discorso e una posizione comune al di là delle differenze. Con Philippe Mangeot, ex membro di Act Up che ha collaborato con me alla sceneggiatura, eravamo d’accordo sull’importanza di restituire innanzitutto la polifonia di voci e l’intensità delle discussioni. Oggi grazie a internet possiamo avere facilmente la sensazione di appartenere a una battaglia comune, ma questo modo di aggregarsi è difficile che prenda davvero corpo e metta radici. A quei tempi le persone dovevano unirsi fisicamente in uno spazio reale, fronteggiarsi gli uni con gli altri e confrontare le proprie idee.

 

PREMI

2017 Festival di Cannes Film Festival: Gran Premio della Giuria, Premio FIPRESCI, Queer Palm, Premio François Chalais Award

2017 Festival internazionale del cinema di San Sebastián: Premio Sebastiane

2017 New York Film Critics Circle Awards: Miglior Film Straniero