UK, ITALIA, SPAGNA, USA

MEREDITH: THE FACE OF AN ANGEL

THE FACE OF AN ANGEL

2014 – DCP – colore – 101’

 

Regia: Michael Winterbottom

Sceneggiatura: Paul Viragh, dal libro “Angel Face”, di Barbie Latza Nadeau

Fotografia: Hubert Taczanowski

Montaggio: Marc Richardson

Scenografia: Carly Reddin

Musica: Harry Escott

Costumi: Daniela Ciancio

Interpreti: Kate Beckinsale, Daniel Brühl, Valerio Mastandrea, Cara Delevingne, Ava Acres, Genevieve Gaunt

Produttori: Melissa Parmenter

Produzione: BBC Films, Cattleya, Multitrade, Revolution Films, Ypsilon Films

 

SINOSSI

Thomas Lang, giovane filmmaker, riceve la proposta di adattare il libro di una giornalista americana, Simone Ford, su un controverso caso giudiziario avvenuto in Italia, dove la studentessa americana Jessica Fuller è stata accusata dell’omicidio della coinquilina Elizabeth Price. Thomas si reca perciò a Siena, teatro dei fatti e dove si svolge il processo, accompagnato dalla stessa Simone. L’impatto con il caos mediatico che attornia la vicenda, però, è traumatizzante e così Thomas si ritrova a riflettere sulla sua vita, sul rapporto con sua figlia che non può vedere a causa del divorzio, mentre inizia a perdere il controllo. Ispirato alla vicenda dell’omicidio di Meredith Kercher, avvenuto a Perugia l’1 novembre del 2007.

 

NOTA CRITICA

“In questa sala degli specchi si intravede un brillante autoritratto nella figura errante del regista Thomas Lang, nella sua franchezza teutonica conferitagli da Daniel Brühl, irresistibile tanto agli occhi della cinica giornalista Kate Beckinsale quanto per la spensierata studentessa Cara Delevingne. Il filo conduttore della sceneggiatura di Paul Viragh è costituito dal crescente isolamento di Lang dalla schiera di scribacchini e blogger radunati a Siena per il verdetto: decisamente meno eroici dei reporter di ‘Benvenuti a Sarajevo’ dello stesso Winterbottom, questi avvoltoi aleggiano sul cadavere della vittima e appaiono ossessionati dalle scelte di abbigliamento dell’imputata. Lang aggrotta le sopracciglia e versa lacrime vere, ma non riesce ad avvicinarsi alla verità più degli altri.” (Mike McCahill, The Guardian)

 

PREMI

2014 British Independent Film Awards: Candidatura esordiente più promettente Cara Delevingne

24 Hour Party People

1976. Il presentatore televisivo Tony Wilson è...

Jude

Nell'Inghilterra vittoriana, Jude Fawley è un ragazzo...

Le bianche tracce della...

California, 1867. Daniel Dillon è un irlandese...

Wonderland

Tre generazioni della stessa famiglia: c'è Nadia...

Benvenuti a Sarajevo

1992. Michael Henderson, reporter televisivo inglese, è...