UK

ONE PLUS ONE

1968 – 35mm – colore – 101’

 

[NB: La durata si riferisce alla versione originale voluta da Godard: esiste anche una versione alternativa più lunga, che poi è quella del produttore intitolata Sympathy for the Devil]

 

Regia: Jean-Luc Godard

Sceneggiatura: Jean-Luc Godard

Fotografia: Anthony B. Richmond

Montaggio: Ken Rowes

Musica: Rolling Stones

Interpreti: Mick Jagger, Keith Richards, Brian Jones, Bill Wyman, Charlie Watts, Marianne Faithfull, Anita Pallenberg

Produttori: Michael Pearson, Iain Quarrier

Produzione: Cupid Productions

 

SINOSSI

Estate 1968. Jean-Luc Godard si reca in Inghilterra per filmare i Rolling Stones e li segue in studio mentre elaborano la loro celebre Sympathy for the Devil. Il gruppo peraltro vede progressivamente perdere Brian Jones, sempre più isolato a causa dei suoi problemi con droghe e alcool. Nel frattempo Godard esplora gli esterni e documenta la realtà in trasformazione: militanti delle Pantere Nere declamano testi rivoluzionari; Anne Wiazemsky scrive slogan ribelli sui muri; una troupe televisiva nei boschi diventa un punto d’osservazione sulla manipolazione della realtà da parte dei mass media; un libraio declama i versi del “Mein Kampf”. L’affresco promuove la necessità di una rivoluzione preparando le basi di una nuova cultura e un nuovo linguaggio.

 

NOTA CRITICA

“Un colorato e confuso affresco in cui si mescolano molti dei consueti temi godardiani con i più attuali problemi sollevati dal maggio francese, e in una forma ormai liberissima da ogni aggancio naturalistico. (…) Non è casuale che i colori dell’anarchismo compaiano a concludere un film fatto appunto di colori e anarchia (ideologica, narrativa, formale…). Ma questo sacrificio cruento che conclude i canti di morte è anche un’estrema apoteosi, un’ascesa al cielo mediante il cinema.” (Alberto Farassino, Jean-Luc Godard, Il Castoro Cinema)

 

Fragole e sangue

San Francisco. Simon è uno studente universitario,...

I pugni in tasca

In una decadente villa della montagna piacentina...

Qualcosa nell’aria

Parigi, inizio anni ‘70. Gilles è un...

The Dreamers – I...

Parigi, Primavera del 1968. Durante l'occupazione della...