ITALIA, FRANCIA, UK

ROMANZO CRIMINALE

2005 – 35mm – colore – 174’

 

Regia: Michele Placido

Sceneggiatura: Giancarlo De Cataldo, Sandro Petraglia, Stefano Rulli, Michele Placido dal romanzo omonimo

Fotografia: Luca Bigazzi

Montaggio: Esmeralda Calabria

Scenografia: Paola Comencini

Musica: Paolo Buonvino

Costumi: Nicoletta Taranta

Interpreti: Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Anna Mouglalis, Stefano Accorsi, Claudio Santamaria, Jasmine Trinca

Produttori: Produzione: Riccardo Tozzi, Marco Chimenz, Giovanni Stabilini

Produzione: Cattleya, Warner Bros Italia, Babe, Aquarius Films

 

SINOSSI

Roma, anni Settanta. Il Libanese, il Freddo e il Dandy, amici d’infanzia, iniziano una scalata al potere criminale formando un’alleanza con tutti i “pesci piccoli” della malavita romana. Riescono così a mettere in piedi un’organizzazione dedita a rapimenti, spaccio di eroina, prostituzione e gioco d’azzardo. A tallonarli c’è l’idealista commissario Scialoja, mentre le loro mosse sono seguite anche dalle frange deviate dello Stato, e le loro imprese finiscono per intrecciarsi così ai crimini più gravi della storia italiana, come la strage alla stazione di Bologna. A rappresentare il maggior rischio sono però l’avidità e le passioni personali, come quella che lega il Dandy a Patrizia, una prostituta che riesce a far innamorare di sé anche l’irreprensibile Scialoja.

 

NOTA CRITICA

“Una Roma di amore e morte, di assurda pietà ed irrefrenabile furore: la Roma de “la Banda della Magliana”. (…) Prima il furore: quello dei corpi (…) calpestati e sfregiati come quello del Libanese (interpretato da un bravissimo Pierfrancesco Favino), di Fierolocchio, del Terribile, del Bufalo; oppure figure di furia dolente come quelle incarnate dal Dandi (Claudio Santamaria) e dal Freddo (Kim Rossi Stuart). (…) schegge di un cinema impazzito che la macchina da presa di Placido ritma con un montaggio preciso ed adrenalinico.” (Guglielmo Siniscalchi, Sentieri Selvaggi)

 

PREMI

2006 Nastro d’Argento: Miglior Attore Protagonista Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria

2006 David di Donatello: Sceneggiatura, Attore non Protagonista, Scenografia, Costumi, Montaggio, Effetti visivi, Fotografia

Vallanzasca – Gli angeli...

Vita e imprese di Renato Vallanzasca, bandito...

Tommaso

Dopo una lunga relazione, Tommaso riesce a...

Cuore cattivo

Il giovane Claudio Scalise, in fuga dopo...

Anche libero va bene

Tommi ha undici anni e vive con...