GEORGIA, ESTONIA

SCARY MOTHER საშიში დედა

2017 – DCP – colore – 107’

 

Regia: Ana Urushadze

Sceneggiatura: Ana Urushadze

Fotografia: Konstantin Mindia Esadze

Montaggio: Alexander Kuranov

Art Direction: Tea Telia

Musica: Nika Pasuri

Costumi: Keti Kalandadze

Interpreti: Nata Murvanidze, Dimitri Tatishvili, Ramaz Ioseliani, Avtandil Makharadze, Anastasia Chanturaia, Lasha Gabunia, Luka Kachibaia

Produttori: Lasha Khalvashi, Tinatin Kajrishvili, Ivo Felt

Produzione: Artizm, Allfilm, Alief

 

SINOSSI

Una casalinga cinquantenne, Manana, è tormentata da un dilemma: scegliere fra la vita in famiglia e l’amore per la scrittura, che ha represso per anni. Quando alla fine decide di seguire la sua passione è pronta a sacrificare tutto, mentalmente e fisicamente.

 

LA REGISTA: ANA URUSHADZE

Nasce a Tbilisi, in Georgia, l’11 Settembre 1990. Studia al Teatro Shota Rustaveli e si laurea all’Università Statale di Cinema nel 2013. Ha scritto e diretto diversi corti e un lungometraggio.

 

NOTA DI REGIA

“È un film sui vincoli – quei codici morali che ci vengono trasmessi e che finiscono per generare stereotipi e responsabilità legati a determinati status sociali nei quali l’individuo si sente oppresso. In questo caso, ad essere oppresso è il personaggio della madre, che ha dedicato tutta la giovinezza alle questioni familiari, prendendosi cura del marito e dei figli e mettendo da parte la sua passione, la scrittura. La frustrazione si accumula fino a raggiungere l’apice, il momento dell’“ora o mai più”: lei sceglie l’“ora” e si getta a capofitto nella scrittura. Se prima era dedita unicamente alla vita familiare, ora è completamente presa dal processo creativo, come se le due cose non potessero coesistere. E quando l’arte è libera ma l’artista no, la tensione sfocia spesso in episodi spiacevoli – si creano muri da abbattere, si devono spesso compiere dei sacrifici e alla fine ci si chiede se ne sia valsa la pena.”

 

FILMOGRAFIA

2010 Ideas (short)

2012 One Man Loved Me (short)

2017 Sashishi deda (Scary Mother)

 

PREMI E FESTIVAL

2017 Locarno FF – Cineasti del Presente: Miglior Opera Prima, Premio della Giuria Giovani

2017 Sarajevo FF – Concorso: Miglior Film, Premio Cineuropa

2017 El Gouna FF: Miglior Film, Premio della Società Egizia dei Critici

2017 Mumbai FF: Menzione Speciale della Giuria

2017 Antalya IFF: Premio della Giuria Giovani

2017 Gijon FF: Miglior Regista, Miglior Fotografia, Premio della Giuria Giovani

2017 Tbilisi FF – Concorso Internazionale: Miglior Film Prometheus, Premio Speciale della Giuria