Regista, sceneggiatore, produttore, tra i più eclettici autori della scena britannica, Michael Winterbottom è stato ospite del Festival del Cinema Europeo il 10 aprile. La manifestazione salentina, diretta da Alberto La Monica e che si è tenuta a Lecce dal 9 al 14 aprile presso il Multisala Massimo, gli ha dedicato la sezione “I Protagonisti del Cinema Europeo” insieme alla già annunciata regista ungherese Ildikó Enyedi.

Il Festival presenta una selezione di dieci titoli  tra i più rappresentativi realizzati da Winterbottom: “Jude” (1996); “Welcome to Sarajevo” (1997); “Wonderland” (1998); “The Claim” (Le bianche tracce della vita, 2000); “In this World” (Cose di questo mondo, 2002); “24 Hour Party People” (2002); “The Road to Guantanamo” (2006); “Genova” (2008); “The Killer Inside Me (2010); “Meredith – The Face of an Angel” (2014).

L’autore ha conversato con il pubblico in un incontro condotto da Luca Bandirali al termine del quale gli è stato consegnato l’Ulivo d’Oro alla carriera. Michael Winterbottom è un autore che più di tutti si è cimentato con grande forza inventiva in differenti generi cinematografici. Talento prolifico, ma mai superficiale, il regista ha spesso scelto uno stile narrativo a metà strada tra realtà documentaria e finzione. Nel corso degli anni, grazie al suo stile sperimentale e sempre originale, è diventato molto noto anche nel circuito del cinema indipendente.

Attualmente il regista è impegnato con “Greed, una satira sul mondo dei super ricchi e sulla loro apparentemente insaziabile avidità, interpretato da Sacha Baron-Cohen, il cui personaggio emula il miliardario Green Philip, a capo della catena dei grandi magazzini BHS e “The Wedding Guest”. Il film è girato in India, dove attualmente è Winterbottom, paese con il quale il regista intrattiene da anni un rapporto e dove ha già realizzato “Trishna”, parti dei film “Codice 46” (2003) e “A Mighty Heart” (2006). 

Dopo gli inizi come regista per il piccolo schermo, Winterbottom ha esordito nel cinema nel 1990 con “Forget about me” raggiungendo il successo nel 1995 con “Butterfly Kiss”, sul rapporto violento e psicotico tra due ragazze. Numerosi i riconoscimenti che ha ottenuto nel corso della sua carriera: nel 2003 Orso d’oro al festival di Berlino con “In this World” (Cose di questo mondo, 2002) e nel 2006 Orso d’argento (insieme a M. Whitercross) con “The Road to Guantanamo” (2006), nel 2007 a Cannes ha ricevuto il Premio “François Chalais” dedicato a pellicole che documentano la realtà sociale nel mondo per “A Mighty Heart”, ricostruzione dell’atroce vicenda di Daniel Pearl. Nel 2008 al San Sebastiàn IFF ha vinto il Premio per la Miglior Regìa con “Genova” (2008), in cui la città rappresenta l’inizio di una nuova vita per un uomo da poco vedovo (Colin Firth) e le sue due giovani figlie.

La sua ultima opera “On the Road” (2017), a cavallo tra documentario e film di finzione, è uno sguardo intimo sulla vita della band Wolf Alice durante il tour britannico, con tutti i sacrifici, fisici e mentali, che un tour comporta, con l’isolamento dal resto del mondo e con l’assenza di privacy. Presentato al Festival di Berlino nel 2017.

Leggi altro >>
24-hour-party-people_sito

24 Hour Party People

2002 – 35mm – colore - 117’

1976. Il presentatore televisivo Tony Wilson è folgorato da un'esibizione a Manchester dei Sex Pistols e decide di votare la sua...

leggi la scheda >>

benvenuti-a-sarajevo_sito3

Benvenuti a Sarajevo

1997 – 35mm – colore - 103’

1992. Michael Henderson, reporter televisivo inglese, è a Sarajevo all'inizio dell'assedio della città, durante la guerra in Bosnia e Herzegovina. Soggiorna...

leggi la scheda >>

cose-di-questo-mondo_sito2

Cose di questo mondo

2002 – 35mm – colore - 88’

Jamal e Enayatullah sono due cugini afghani che vivono a Peshawar, in Pakistan. Orfano, Jamal vive nell'enorme campo profughi di Shamshatoo...

leggi la scheda >>

genova-sito

Genova: un luogo per ricominciare

2008 – 35mm – colore - 93’

In seguito ad un tragico incidente stradale che provoca la morte della madre Marianne, Kelly di 16 anni e Mary di...

leggi la scheda >>

jude_sito

Jude

1996 – 35mm – colore - 123’

Nell'Inghilterra vittoriana, Jude Fawley è un ragazzo povero che sogna di andare all'università. Le circostanze si rivelano però avverse: costretto a...

leggi la scheda >>

the-claim_sito

Le bianche tracce della vita

2000 – 35mm – colore - 120’

California, 1867. Daniel Dillon è un irlandese che ha fatto fortuna grazie alla corsa all'oro, diventando il padrone di Kingdom, una...

leggi la scheda >>

meredith_sito3

Meredith: The Face of an Angel

2014 – DCP – colore - 101’

Thomas Lang, giovane filmmaker, riceve la proposta di adattare il libro di una giornalista americana, Simone Ford, su un controverso caso...

leggi la scheda >>

the-killer-inside-me_sito3

The Killer Inside Me

2010 – 35mm – colore - 109’

1952. Lou Ford, giovane e affascinante, è il vicesceriffo di una piccola città del Texas occidentale, dove è benvoluto dalla sua...

leggi la scheda >>

guantanamo_sito2

The Road to Guantanamo

Michael Winterbottom, Mat Whitecross 2006 – 35mm – colore - 95’

Settembre 2001. Quattro amici inglesi di origine Pakistana, Asif, Ruhel, Shafiq e Monir, partono dall'Inghilterra per celebrare e festeggiare il matrimonio...

leggi la scheda >>

wonderland_sito

Wonderland

1999 – 35mm – colore - 108’

Tre generazioni della stessa famiglia: c'è Nadia che fa la cameriera in un bar di Soho e cerca l'amore negli annunci...

leggi la scheda >>