UNGHERIA, FRANCIA

SIMON MÁGUS SIMON THE MAGICIAN SIMON IL MAGO

1998 – 35mm – colore – 92′

 

Regia: Ildikó Enyedi

Sceneggiatura: Ildikó Enyedi

Fotografia: Tibor Máthé

Montaggio: Mária Rigó

Scenografia: Danka Semenowicz

Musica: János Másik, Plank Cluger, Brian Eno, Massive Attack, Jah Boble Spinner

Costumi: Claire Fraisse

Interpreti: Julie Delarme, Péter Halász, Hubert Kunde, Péter Andorai, Mari Nagy

Produttori: Ildikó Enyedi, Jolán Árvai, Joël Farges, Péter Miskolczi, Elise Jalladean

Produzione: Eurofilm Studio, Artcam International / FR, Athéna Films, Hungarian Television, Három Nyúl Studio, Budapest Film Studio

 

SINOSSI

Le cronache del primo secolo raccontano la storia di Simon Mago, uno gnostico giunto a Roma per sfidare San Pietro. Il film è invece ambientato a Parigi nel 1998: un omicidio turba la città e la polizia brancola nel buio. In questo scenario appare un veggente venuto dall’Est di nome Simon. La polizia lo ha chiamato per risolvere il caso, la gente guarda a lui come a una sorta di messia, venuto a portare luce in un’epoca così avanzata eppure ancora in preda ad antiche paure. Ma un altro mago, rivale, sfida Simon a dimostrare il suo valore, facendosi seppellire per tre giorni. Simon, che non sembra aver bisogno di dimostrare nulla, è riluttante, ma alla fine accetta e la sfida si compie. A Parigi, però, c’è anche un’altra persona che lo sta cercando, una donna: Jeanne, la ragazza che Simon aveva incontrato arrivando in stazione e di cui si era innamorato…

 

NOTA CRITICA

“Molto ben costruito nel suo geometrico minimalismo, Simon Mágus [è un] film lieve, ben collocato in una Parigi inusuale quasi corteggiata dalla fotografia aerea dal bravissimo Tibor Máthé, preso per mano da tanto Bartók, l’Allegretto della Settima di Beethoven e Brian Eno, alterna una dimensione soffice e fiabesca ad alleggerimenti di franca comicità e, accanto alla freschezza della graziosissima Julie Delarme, cala due assi di presenza scenica e understatement del calibro di Péter Andorai e Péter Halász.” (Paolo Vecchi, Cineforum n. 382, marzo 1999)

 

PREMI

1999 Locarno Int. FF – Concorso: Premio Don Quixote– Menzione Speciale

1999 Bordeaux Int. Festival of Women in Cinema – Concorso: Péter Andorai Miglior Attore

2000 Festival del Cinema Europeo – Concorso: Ulivo d’Oro

La talpa

Un agente, incaricato di svelare il segreto...

Tamas e Juli

Tamás, un giovane minatore, e Juli, una...

Il cacciatore magico

Budapest anni '90. Max è un tiratore...

Il mio XX secolo

Lili e Dora, due gemelle nate a...