RUSSIA

A RUSSIAN YOUTH Мальчик Русский

2019 – DCP – colore – 72’

 

Regia: Alexander Zolotukhin

Sceneggiatura: Alexander Zolotukhin

Fotografia: Ayrat Yamilov

Montaggio: Tatyana Kuzmicheva

Scenografia: Elena Zhukova

Musica: Sergej Rachmaninow

Costumi: Olga Bakhareva

Interpreti: Vladimir Korolev, Mikhail Buturlov, Artem Leshik, Danil Tyabin, Sergey Goncharenko, Filipp Dyachkov

Produttori: Eduard Pichug

 

SINOSSI

Il film racconta la storia di un semplice ragazzo di un villaggio che arriva sul fronte della Prima Guerra Mondiale con l’ingenuo sogno giovanile di ottenere fama e medaglie. Alla prima battaglia, perde la vista ed è assegnato al servizio di ascoltatore: deve ascoltare attentamente attraverso un enorme imbuto di metallo e dare l’allarme quando gli aerei nemici si stanno avvicinando. All’epoca l’esercito dell’Impero Russo era composto prevalentemente da gente di provincia e della classe operaia – gente il cui modo di essere mostrava chiaramente che vivevano una vita di duro lavoro. Molti degli attori non professionisti del film sono stati trovati per le strade, nelle fabbriche, tra i cadetti delle scuole militari..

 

NOTA CRITICA

“I colori sono sbiaditi come se le immagini provenissero da un’altra epoca, ma le riprese sgranate presentano anche un carattere stilizzato, astratto. Pian piano, i corpi si prendono il centro della scena – con la loro vulnerabilità e la loro energia, tali da sembrare quasi delle creature a sé. La macchina da presa e il montaggio stanno al passo con il giovane non vedente, che sembra alla ricerca del suo posto come soldato, letteralmente e metaforicamente. I filmati delle prove d’orchestra del Concerto per Pianoforte N. 3 Op. 30 on spezzano il flusso narrativo, ma piuttosto agiscono come una cassa di risonanza dei motivi e dei temi del film.”

(Anke Leweke,Catalogo Berlinale 2019 Forum)