ITALIA

C’ERAVAMO TANTO AMATI

1974 – 35mm – b/n e colore – 125’

 

Regia: Ettore Scola

Sceneggiatura: Ettore Scola, Age, Furio Scarpelli

Fotografia: Claudio Cirillo

Montaggio: Raimondo Crociani

Scenografia: Luciano Ricceri

Musica: Armando Trovajoli

Costumi: Luciano Ricceri

Interpreti: Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Stefano Satta Flores, Stefania Sandrelli, Aldo Fabrizi, Giovanna Ralli

Produttori: Pio Angeletti, Adriano De Micheli

Produzione: Dean Film, Delta Film, Deantir

 

SINOSSI

Gianni, Nicola e Antonio, dopo aver militato nelle fila partigiane e avere maturato insieme ferventi ideali, “scoppiata” la pace, si disperdono: Antonio fa il portantino al San Camillo di Roma; Gianni diventa avvocato; Nicola insegna a Nocera Inferiore, si sposa e lotta da idealista per un cinema che trasformi la società. Luciana è la ragazza che Antonio scopre e che Gianni prima gli strappa e poi abbandona per entrare, tramite matrimonio, nella famiglia di un costruttore edile senza coscienza sociale. Occasionalmente, ma sempre più raramente, i tre si incontrano. Dopo molti anni…

 

NOTA CRITICA

“Ettore Scola vede premiate le sue ambizioni. Mischiando l’affetto all’ironia, l’amaro al buffo, e tuttavia serbandosi lucido nel giudizio politico sulle forze che hanno frenato il progresso del paese, fa più una opera di conoscenza storica che di generica autocommiserazione generazionale. (…) Che una storia di fallimenti (…) divenga felice spettacolo è anche per virtù degli interpreti (…) Stefania Sandrelli (…) dipinge con sobrietà di tinte una dolce e mite Luciana, trascorsa dai sogni di gioventù alla paziente maturità.”

(Giovanni Grazzini,Gli anni Settanta in cento film, Laterza, 1978)

 

PREMI 

1975 Nastri d’Argento Silver Ribbons: Miglior Attore non Protagonista, Attrice non Protagonista

1975 Grolle d’Oro: Miglior Regia, Attrice 

1977 Premi César: Miglior Film Straniero