CONCORSO LUNGOMETRAGGI EUROPEI ULIVO D’ORO

GIURIA “ULIVO D’ORO”


 

marco-mueller_page-0001

Marco Müller

Storico e critico di cinema, ha scritto saggi e curato – in Italia, nei Paesi Bassi e in Svizzera – volumi monografici sul cinema cinese, giapponese, russo, indiano, centroasiatico. Produttore cinematografico, ha prodotto 11 lungometraggi (oltre a cortometraggi e documentari), vincendo un Oscar per il miglior film straniero e alcuni dei maggiori premi nei principali festival internazionali. Ha inventato e diretto a Torino il festival “Ombre elettriche” (primo grande panorama storico del cinema cinese organizzato in Occidente). È stato direttore dei festival di Pesaro, Rotterdam, Locarno, Venezia e Roma. Durante l’assedio di Sarajevo è stato fondatore, con Mirsad Purivatra, del Sarajevo Film Festival. Ha creato e diretto nei Paesi Bassi, in Svizzera e in Italia tre fondazioni per lo sviluppo di progetti di nuovi cineasti. Nel 2015 ha curato la Selezione Ufficiale del Beijing International Film Festival (Pechino) e diretto la programmazione del Silk Road International Film Festuival (Fuzhou). Nel 2016 ha creato l’International Film Festival & Awards Macao. Nel 2017 ha creato (insieme a Jia Zhangke, Leone d’oro 2005) il Pingyao Crouching Tiger Hidden Dragon IFF (a Pingyao, Shanxi), che attualmente dirige. È professore titolare della Cattedra di Stili e tecniche del cinema e responsabile del modulo Filmare l’architettura presso l’Accademia di Architettura (Mendrisio) dell’Università della Svizzera Italiana. Ha ricevuto in nove paesi le massime onorificenze concesse dai rispettivi governi a personalità straniere per meriti culturali. Su invito del rettore dell’Università del Liaoning (Shenyang, Cina), sta progettando la creazione, presso l’Accademia del Cinema di quell’ateneo, di un “Centro di Ricerca Marco Müller”.

 


 

anaurushadze

 Ana Urushadze

La georgiana Ana Urushadze è nata a Tbilisi nel 1990 e si è laureata presso il Teatro e Università Statale di Cinema Shota Rustaveli (TAFU) nel 2013. Durante gli studi ha diretto diversi cortometraggi, tra cui Ideas (2010) e One Man Loved Me (2012). Scary Mother, il suo lungometraggio d’esordio, le è valso numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Cineuropa al Sarajevo Film Festival e quello per la Migliore Opera Prima a Locarno, dove è stato anche insignito del Premio della Giuria dei Giovani e ha concorso per l’ambito Pardo d’Oro. Il film ha vinto anche il premio FIPRESCI a Lecce ed è stato scelto come candidato ufficiale della Georgia per la categoria Miglior Film Straniero agli Oscar del 2018.

 


 

foto

Guillaume Calop

Dopo aver lavorato al film office del Festival di Animazione di Annecy, Guillaume Calop si trasferisce a Los Angeles nel 1995 per partecipare alla nascita del sito internet Animation World Network (AWN.com). Nel 1998 torna in Francia, a Parigi, e lavora per Canal+ per 7 anni come direttore artistico di internet. Nel 2004 fonda Chalet Pointu, una società di produzione e distribuzione di DVD. Finora, oltre 100 DVD di corti, documentari e film d’animazione sono stati distribuiti attraverso questa etichetta cinefila e di qualità. Nel 2009 Calop realizza con Pierre Emmanuel Fleurantin e Jérémy Zelnik la prima edizione del Les Arcs European Film Festival, di cui è tuttora General Manager. I tre hanno creato anche il Paris Coproduction Village, un evento dedicato alle coproduzioni che si svolge durante lo Champs – Elysées Film Festival, e FestiCiné, un software per la gestione di festival.

 


 

olena-yershova

Olena Yershova

Olena Yershova si è diplomata come regista presso l’Istituto statale di cinema di Kiev. Il suo cortometraggio di diploma Demoniada ha partecipato in concorso a Locarno. È stata per diversi anni direttrice esecutiva del Festival Molodist di Kiev (Ucraina) e per due anni development manager dell’Eurasia Film Market (Adalia, Turchia). È stata inoltre produttrice esecutiva del film di Sergei Loznitsa My Joy, in concorso a Cannes nel 2010. Nel 2011 ha fondato la società “Tato film”, attiva i n Ucraina e Turchia. Ha prodotto 7 lungometraggi e 2 documentari, che hanno ottenuto complessivamente circa 130 premi in tutto il mondo. La sua filmografia comprende: Frost di Sarunas Bartas Quinzaine des Réalisateurs – Cannes 2017, Premio per i Diritti Umani al Festival di Istanbul), Motherland di Senem Tüzen (presentato in anteprima alla Settimana Internazionale della Critica di Venezia e vincitore di oltre 40 premi), Blind Dates di Levan Koguashvili (festival di Toronto, Tokyo, Palm Spring, Berlinale 2 014, 19 premi in festival internazionali, tra cui l’Ulivo d’Oro al Festival del Cinema Europeo di Lecce), Volcano di Roman Bоndarchuk (Karlovy Vary, 7 premi). Ha fatto parte del Producers Network di Cannes (2009-2013) e dell’EAVE (Imprenditori dell’Audiovisivo Europeo), ed è membro dell’Asian Pacific Screen Academy, della European Film Academy, dell’Accademia del Cinema Ucraino e del Club dei Produttori Europei. È stata membro di giuria nei festival di Karlovy Vary, Varsavia, Odessa, Haifa, Kosovo, Adalia…

 


 

mezzapesa

 Pippo Mezzapesa

Pippo Mezzapesa (Bitonto, 1980) è regista, sceneggiatore e produttore. Ha scritto e diretto Il Bene Mio (presentato alla Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia come Evento Speciale delle Giornate degli Autori, vincitore del premio del pubblico al Festival di Cinema Italiano di Villerupt e dello Spirit Award al Pune International Film Festival, 2018) e Il paese delle spose infelici (in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma, 2011). È  autore di diversi cortometraggi tra cui Zinanà (vincitore del David di Donatello, 2003), Come a Cassano (menzione speciale Nastro d’Argento, 2006), L’Altra Metà (candidato a David di Donatello, Globo d’Oro e menzione speciale per la Regia ai Nastri d’Argento, 2009), Settanta (vincitore del Nastro d’Argento e candidato ai David di Donatello, 2013), La Giornata (vincitore di un Nastro d’Argento speciale per l’impegno civile, candidato a David di Donatello e Globo d’Oro , 2017 ). Tra i documentari realizzati Pinuccio Lovero – Sogno di una morte di mezza estate (presentato alla Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia – SIC e all’IDFA – Int’l  Documentary Festival Amsterdam, 2008), Pinuccio Lovero – Yes I can (presentato al Festival Internazionale del Film di Roma- Prospettiva Italia, 2014).

 



 

GIURIA FIPRESCI

 

anders-e-larsson_photo-ir-ne-stenfors

 

Anders E. Larsson 

Anders E. Larsson è un critico cinematografico e teatrale, giornalista e produttore radiofonico svedese. È anche musicista e autore di colonne sonore; di recente ha composto le musiche del film vincitore del Guldbagge Award Garden Lane. Contribuisce a pubblicazioni come Point of View e Norrbottens – Kuriren ed è produttore di un programma di musica classica in onda sulla Radio Nazionale Svedese. È il cantante e compositore del gruppo indie rock “Slowmotion Club”.

 

 

 


 

foto-mia-primo-piano

Francesco Grieco

Nato a Bari nel 1982, si è laureato in Scienze della Comunicazione nel 2005, con una tesi su Brian De Palma, e in Cinema, televisione e produzione multimediale nel 2012, con una tesi sullo stile nel cinema americano  contemporaneo. Caposervizio della sezione “festival” e inviato per la rivista web Mediacritica, è stato critico cinematografico per Lo Spiraglio, Carnage News, BinarioLoco, Cinefilia ritrovata e Filmidee. Ha collaborato ai cataloghi della rassegna “Sentieri nel cinema”, dell’Asian Film Festival e del Premio Amidei, e alle monografie Il cinema francese negli anni di Vichy e Streghe, pagliacci, mutanti – ll cinema di Alex De la Iglesia . Ha realizzato un sito su Michael Mann e ha fatto parte della giuria del Bobbio Film Festival, dell’Ozu Film Festival e del Reggio Film Festival. È stato consulente alla programmazione per il Biografilm Festival e per l’associazione Kinodromo. È selezionatore del concorso per il festival Presente Italiano.

 


 

fbmkavlvjeui_siyigym8_mb9msnf54k1fq4m4oe_zq6tycmvef6klrsmtvueuc6zhgr0a36cjailxgwbarydha1jqb_zmxltr5bgj1-nls

 

Georgios Papadimitriou

Georgios Papadimitriou ha studiato Legge all’Università Aristotele di Salonicco per poi conseguire una laurea specialistica in Traduzione Professionale all’Università di Strasburgo e, nuovamente a Salonicco, un dottorato sul film noir greco. Attualmente lavora come critico cinematografico per vari quotidiani, riviste e siti greci, oltre che come traduttore freelance e docente di Traduzione e Terminologia presso l’Istituto Francese di Salonicco e l’Università di Strasburgo. Ha preso parte come inviato a numerosi Festival del Cinema europei ed è stato membro della giuria FIPRESCI in occasione del Festival del Documentario di Salonicco 2016.

 

 



 

GIURIA CINEUROPA

 

stefan-kitanov_picture

 

Stefan Kitanov

Produttore, direttore di festival, distributore ed esercente. Dal 1992 al 1999 è direttore e responsabile della programmazione del Cinema House, il più importante cinema d’essai in Bulgaria. Nel 1997 fonda il Sofia International Film Festival, considerato il più importante Festival del Cinema in Bulgaria e uno dei maggiori eventi cinematografici dell’Europa centro – orientale, e accreditato dalla FIAPF (Federazione internazionale delle associazioni di produzione cinematografica). Dal 1995 a oggi, con le due società di produzione da lui fondate, RFF International e Art Fest, ha prodotto o coprodotto oltre 20 film, che hanno ricevuto riconoscimenti nazionali e internazionali, diretti da registi come Rangel Valchanov, Stephan Komandarev, Nuri Bilge Ceylan, Jessica Woodworth e Peter Brosens, Levan Koguashvili, Dusan Milic, Nadejda Koseva,Teddy Moskov. Kitanov ha inoltre curato la distribuzione nelle sale bulgare di più di 100 film europei di registi del calibro di Wim Wenders, Michael Haneke, Nuri Bilge Ceylan, Lars von Trier, Aki Kaurismaki, Terry Gilliam, i fratelli Dardenne, Danis Tanovic, Francois Ozon, Fatih Akin, Ken Loach, Margarette von Trotta, Alice Rohrwacher, Andrej Zviagintzev, Cristian Mungiu, Kornel Mundrucso. Ha rappresentato la Bulgaria nel Consiglio di Amministrazione di Eurimages dal 1997 al 2000. È stato membro della giuria nei Festival di Venezia, Cannes, Karlovy Vary, Mosca, Cluj, Wiesbaden, Salonicco, Erevan, Vologda, Komarom, Torun, della giuria del Parlamento Europeo e della European Film Academy, di cui fa tuttora parte.


 

stefan_laudyn_2016

 Stefan Laudyn

Nato nel 1951 a Varsavia, è il Direttore del Varsavia International Film Festival, per cui lavora dalla metà degli anni ’80. È stato a capo della distibuzione in Polonia della Warner Bros. nel ’90. Nel ’95 ha fondato il Film Found di Varsavia, di cui è general manager; nel 2000 ha fondato i Varsavia Screenings, che promuovono il cinema polacco nel mondo; nel 2001 ha fondato e coordina l’Alleanza dei Festival dell’Europa centro – orientale; dal 2005 organizza il CentEast Market Warsaw; è cofondatore del China – Europe Film Promotion Project; dal 2009 fa parte della giuria del Nipkow Programme; è membro dell’European Fim Academy, di cui ha portato a Varsavia la cerimonia nel 2006 e di cui è stato membro del Consiglio e del Comitato per la scelta del Discovery Award, ed è membro della Film Academy polacca. È stato membro del Consiglio della Cultura di Varsavia. Ha partecipato alla promozione internazionale di numerosi film polacchi nei più importanti festival mondiali . È stato coinvolto nella produzione di due film: Baby Blues di Kasia Roslaniec (Orso di Cristallo alla Berlinale 2013) e Imagine di Andrzej Jakimowski, presentato a Toronto nel 2012. Scrive occasionalmente sui film; come poeta, da membro del gruppo Rebjata, ha pubblicato nove libri; come chitarrista ha pubblicato due CD di musica classica ed è membro di The Festival Band. Ha ricevuto la medaglia Gloria Victis.

 


 

stefan-uhrik-photo

 Stefan Uhrik

Ha studiato sceneggiatura e drammaturgia alla FAMU di Praga. Nel 1983 inizia a lavorare per la Tv slovacca come commissioning editor, e in seguito è a capo della Fondazione Milos Havel per la Sceneggiatura e membro del Consiglio del fondo per sceneggiature RWE Barrandov. È autore di diversi film per la tv e del lungometraggio cinematografico Only a Day (1988). Nel 1992 inizia a collaborare con il Festival di Karlovy Vary creando il Forum degli Indipendenti; è il fondatore dello Short Film Festival di Praga; è stato direttore del programma del Febiofest di Praga. Dal 1998 collabora, inoltre, con il Festival di Mannheim – Heidelberg, per il quale è stato responsabile degli Incontri di Coproduzione e, dal 2012, membro del Comitato di Programmazione. Ha diretto e prodotto il magazine televisivo Filmopolis; ha inoltre prodotto: il programma tv Filmkompas, due documentari (Souvenir di A. Nellis e The Memorial Which Wasn ́t di P. Kerekes), e il corto A Wire Free World di B. Tucek; è co-produttore di Schroder ́s Wonderfull World di M. Schorr. Ha lavorato, in qualità di script editor, a diversi film cechi (tra cui Postel/The Bed per la regia di O. Reif – ultimo film ceco selezionato a Cannes – e, attualmente, The General di J. Cornuau). Ha inoltre coordinato la partecipazione ai festival di altri film cechi di grande successo internazionale. Ha ottenuto una borsa di studio per il Nipkow Program di Berlino e per l’Arts Link del Wexner Center for the Arts a Columbus, in Ohio. Ha tenuto delle lezioni sul cinema indipendente alla FAMU e alla Masaryk University di Brno. È consulente per il programma Europa Creativa –MEDIA EACEA, il Fondo Ceco per il Cinema e la tv ceca, e di recente è tornato a occuparsi di sceneggiatura. È stato membro della giuria di diversi festival ed è membro della European Film Academy. Ha scritto di cinema, ma anche di musica, per svariate riviste e quotidiani nazionali. Fa inoltre parte del gruppo rock The Festival Band, che si esibisce occasionalmente nei Festival del Cinema.

 

GIURIA Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Presidente:
Laura Delli Colli – Presidente SNGCI

 

GIURIA AGIS SCUOLA

Gabriele Guerrieri, Luigi Mello (Liceo Scientifico C. De Giorgi), Claudia Letizia, Federica Manco (Liceo Artistico e Coreutico Ciardo-Pellegrino),Chiara Papaleo, Cecilia Alemanno (Istituto Tecnico Agrario-Professionale Alberghiero Presta-Columella), Andrea Calogiuri, Joele Manno (I.I.S.S. Galilei-Costa-Scarambone),Noemi Seccia, Faza Advjaj (Istituto Tecnico e Professionale A. De Pace),Carmelo Smurro, Marto Cacciatore (I.I.S.S. Francesco Calasso),Sophia Elia, Roberta Gloria (Liceo Virgilio-Redi),Gionata Vuolo, Maddalena Maria Vitti(Liceo Classico e Musicale Giuseppe Palmieri),Stefania Leo, Giorgia Coppola (Liceo Statale Pietro Siciliani),Giovanni De Giorgi, Giulio De Gaetanis (Liceo Scientifico G. Banzi Bazoli),Kaur Arshpreet, Chandran Mathusha (Istituto Tecnico Grazia Delella).

 

 

 

PREMI

La Giuria “Ulivo d’Oro” assegnerà:

ULIVO D’ORO PREMIO CRISTINA SOLDANO AL MIGLIOR FILM

PREMIO PER LA MIGLIORE FOTOGRAFIA

PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA

 

Verranno inoltre assegnati

PREMIO GIURIA FIPRESCI

PREMIO CINEUROPA

PREMIO SNGCI PER IL MIGLIOR ATTORE EUROPEO

PREMIO SPECIALE DEL PUBBLICO

– PREMIO AGIS SCUOLA


“PUGLIA SHOW” CONCORSO DI CORTOMETRAGGI DI GIOVANI REGISTI PUGLIESI

GIURIA PUGLIA SHOW

 

_dp_8791-1

ALESSIA BARELA

Nata a Chieti, si stabilisce a Roma dove studia danza classica e segue il corso di “Tecnico del Restauro dei Beni Culturali”. Comincia a studiare recitazione con gli insegnanti dell’Accademia Silvio D’Amico, M. Fabbri e C.Merlo, e poi frequenta la scuola di teatro di B.Bracco e vari stage di F.De Sapio. Segue per due anni il “Metodo Kristin Linklater” con S.Main, lavorando nei teatri off con registi come M.Cotugno, D.Costantini,S. e P. Scola, P. Di Iorio e R. Cucciolla. Il debutto cinematografico è nel 1998 con una partecipazione in Un anno in campagna di M. Di Tillo e, nello stesso anno, partecipa a Zora la Vampira dei Manetti Bros e alla miniserie tv Tutti gli uomini sono uguali di A.Capone. Nel 2001 affianca Valerio Mastandrea, in Velocità Massima di D. Vicari, in corcorso alla Mostra di Venezia. Nel 2002 è nel cast di Passato Prossimo, debutto di M. S. Tognazzi. È tra i protagonisti delle stagioni delle serie tv La Squadra (2003-7) e Distretto di Polizia (2006-7). Nel 2010 è protagonista del film Giochi d’estate di R. Colla, presentato alla Mostra di Venezia. Nel 2011 è protagonista di Ultimo, l’occhio del falco di M. Soavi ed è nel cast di Tutti pazzi per amore 3. Nel 2012 è nel cast di Viaggio Sola di M. S. Tognazzi, per cui lavorerà anche in Io e Lei. È la protagonista di Rex dei Manetti Bros (2013) e del film franco svizzero Sette giorni di R. Colla (2014), ed è nel film Il Ministro di G.Amato. È Marta nella web – fiction Una mamma imperfetta di I. Cotroneo (2013), nella serie tv  Catturandi di F. Costa e nel 2016 scrive ed interpreta la web – serie Noi due (e gli altri), pubblicata su Repubblica.it. Dal 2018 è nel cast di due serie Rai di successo: La Porta Rossa di C. Elia e Nero a metà di M. Pontecorvo.

 


 

azzollini

 CORRADO AZZOLLINI       

Corrado Azzollini, da anni nel settore cinematografico, è fondatore della Draka Production e della Draka Distribution società di produzione e distribuzione cinematografica attive su territorio nazionale ed internazionale con un catalogo di oltre 30 titoli tra produzioni nazionali ed internazionali. Nominato nel settembre 2018 dal Tribunale di Roma come Esperto Valutatore di pellicole cinematografiche, è stato rappresentante nazionale dei Distributori Italiani, nel consiglio direttivo di AGICI. Tra i suoi ultimi impegni ricordiamo la coproduzione internazionale Tulipani–love, honour and a bicycle per la regia del Premio Oscar Mike Van Diem, film che ha ottenuto il contributo di Eurimages, MIBACT, Apulia Film Commission, Dutch Film Fund e Telefilm Fund Canada; è stato selezionato in numerosi festival internazionali tra cui il TIFF. Di recente produzione è la serie TV L’Arca di Legno, con Maria Grazia Cucinotta, Mingo De Pasquale e lo scrittore e alpinista Mauro Corona. Attualmente la Draka Production è in fase di pre-produzione del lungometraggio Questa Notte Parlami dell’Africa tratto dal romanzo di Alessandra Soresina, per la regia di Francesca Muci. Con la Draka Distribution, azienda leader nella distribuzione cinematografica, Azzollini distribuisce importanti titoli nazionali ed internazionali, con un focus particolare sui film biografici sulle vite degli autori del mondo dell’arte del ‘900 come Gauguin con Vincent Cassel, Egon Schiele con Noah Saavedra, The Pilgrim biografia autorizzata sulla vita di Paolo Choelo, A Real Vermeer con Jeroen Spitzenberge, Buñuel in the Labyrinth of the Turtles, titolo di animazione spagnola che racconta la vita del maestro del surrealismo.

 


 

 

robbianoGIOVANNI ROBBIANO 

È un regista e sceneggiatore italiano. Laureato in sceneggiatura alla Film Division della Columbia University di New York; ha diretto nel 1997, il lungometraggio Figurine, nel 2000 A Deadly Compromise, realizzato per il mercato estero, e nel 2001 500!,in co-regia con Lorenzo Vignolo e Matteo Zingirian. La sua ultima pellicola è Hermano (2007), con Rade Serbedzija, Paolo Villaggio e Emir Kusturica. Nel 2012 ha firmato la sceneggiatura di Tutti i rumori del mare opera prima di Federico Brugia, Come autore televisivo ha scritto alcuni episodi del Commissario Rex e la fiction TF45, interpretata da Raul Bova e trasmessa nel 2016 su canale 5. Sceneggiatore, Story editor e script doctor per numerose produzioni nazionali ed estere, sta attualmente sviluppando la serie tv Anordinary citizen. Alla fine degli anni ‘90 ha cominciato l’attività di insegnamento all’Università degli studi di Bologna, ha poi insegnato all’Università IULM di Milano ed all’Università degli studi di Genova, presso il DAMS. Ha inoltre insegnato in Francia, (UEVE, Evry) e presso il FAMU di Praga. Dal 2000 è trainer per il progetto Media dell’UE, collaborando a numerosi workshop tra cui MFI (Grecia) e Midpoint (rep. Ceca). È membro della faculty della FIOFA di Ochrid, in Macedonia ed Head of studies al Docskool script lab di Kathmandu, in Nepal. Ha inoltre tenuto corsi al Centro Sperimentale di Cinematografia. Dal 2015 al 2017 ha diretto Famu International, dipartimento della scuola di cinema di Praga dedicato agli studenti non di lingua ceca. Ha pubblicato un volume di tecnica della sceneggiatura: La sceneggiatura cinematografica, edito da Carocci nel 2000. Dal 2013 è membro dell’ European Film Academy.                                                                    

         

PREMI

La Giuria “Puglia Show” assegnerà:

PREMIO CENTRO NAZIONALE DEL CORTOMETRAGGIO

PREMIO AUGUSTUS COLOR

 

Verranno inoltre assegnati

PREMIO RAI CINEMA CHANNEL 3.000 €

PREMIO UNISALENTO

GIURIA: Annalucia Arnesano, Emilia Caleandro, Linda Jane Capoccia, Francesco Copertino, Simona Curcio,Alessandro D’Elia, Alessia De Blasi, Francesca Dell’Anna, Eliana Durante, Anastasia Giannuzzi,Francesco Leone, Emanuele Levantaci, Grazia Longo, Mariagrazia Marrocco, Alberto Meleleo,Stefania Moscara, Paride Napolitano, Dalila Perrone, Marialuisa Poletì, Antonio Quaranta, StefanoRia, Annarita Risola, Anna Sessa, Alessia Spedicato, Ivan Turrisi.