FRANCIA, ITALIA

SELFIE

2019 – DCP – colore – 78’

 

Regia: Agostino Ferrente

Sceneggiatura: Agostino Ferrente

Fotografia: Alessandro Antonelli, Pietro Orlando

Montaggio: Letizia Caudullo, Chiara Russo

Musica: Andrea Pesce, Cristiano Defabriitis

Interpreti: Alessandro Antonelli, Pietro Orlando

Produttori: Marc Berdugo, Barbara Conforti

Produzione: Arte France, Magneto con Casa delle Visioni, Rai Cinema, in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà

 

SINOSSI

Napoli, rione Traiano. Nel 2014 un ragazzo di sedici anni, Davide, muore, colpito da un Carabiniere che lo ha scambiato per un latitante in fuga. Anche Alessandro e Piero hanno sedici anni e vivono nello stesso quartiere, sono amici fraterni, diversissimi e complementari. I due accettano la proposta del regista di filmarsi con l’iPhone per raccontare in presa diretta il proprio quotidiano,l’amicizia che li lega, il quartiere che si svuota nel pieno dell’estate, la tragedia di Davide. Alessandro però vorrebbe concentrarsi sulle cose belle della loro amicizia e del quartiere, mentre Pietro non vorrebbe tacere nulla. L’auto racconto viene alternato con le immagini gelide delle telecamere di sorveglianza che sorvegliano le strade del rione.

 

NOTA DI REGIA

“Mi interessava raccontare gli sguardi di questi ragazzi, concentrandomi non tanto su ciò che vedono (e che ormai conosciamo tutti abbondantemente) ma sul loro modo di guardare. E nello sguardo di Alessandro e Piero emerge il desiderio di una vita normale,dunque il conflitto con un mondo in cui la normalità è quasi sempre l’arruolamento nella criminalità, e tirarsene fuori vuol dire quasi disertare. Il quartiere diventa, nella soggettività dei due ragazzi che lo raccontano, un rifugio dove sentirsi a casa e il teatro delle loro emozioni, tra paura e ingenuità, tra rassegnazione e desiderio.”

 

PREMI E FESTIVAL

2019 Berlinale – Panorama

2019 Cinéma du reel – Séances Spéciales

2019 Documenta Madrid – Fugas