ITALIA, FRANCIA

TAURUS Telets

2000 – 35mm – colore – 94’

 

Regia: Aleksandr Sokurov

Sceneggiatura: Yury Arabov

Fotografia: Aleksandr Sokurov

Montaggio: Leda Semyonova

Scenografia: Natalia Kochergina

Musica: Andrey Sigle

Costumi: Lidia Kryukova

Interpreti: Leonid Mozgovoi, Maria Kuznetsova, Natalia Nikulenko, Sergey Razhuk, Lev Eliseev, Nikolay Ustinov

Produttore: Victor Sergeev

Produzione: Lenfilm, Ministry of Culture of the Russian Federation, State Committee of Cinematography of Russia

 

SINOSSI

Lenin, un uomo che ha cambiato il corso della storia e ha sconvolto il mondo sta per morire, contornato da gente che non conosce. Intorno a lui non c’è che il vuoto. È la fine e lui lo sa bene. Il suo corpo è impotente e la sua coscienza si sta spegnendo ma la sua volontà di lotta e di potere non lo abbandona. Che cosa passa nella sua testa in questi ultimi mesi? Ripensa alla sua vita? Rimpiange forse di non poter cambiare più nulla?

 

NOTA CRITICA

“Pittore della cinepresa, Sokurov lavora la materia visiva attraverso filtri e procedimenti di laboratorio fino a trasfigurarla. Se gli esterni sono immersi nella nebbia, gli interni avvolgono le figure umane in una specie di velo denso e lattiginoso, che ne fa qualcosa a metà tra corpi in carne e ossa e fantasmi. Ma lo straordinario finale innesca un processo di catarsi sufficiente a pacificare anche lo spettatore più angosciato. Seduto in giardino, il dittatore si trasforma sotto i nostri occhi in un personaggio cechoviano, mentre un accenno di riso affiora sulle sue labbra; e mentre la caligine che avvolgeva le cose si disperde, mostrando un cielo finalmente terso.”

(Roberto Nepoti,la Repubblica, 18 maggio 2001)

 

PREMI 

2000 Cannes Film Festival – Competition