BULGARIA, ROMANIA

THE PIG

2018 – DCP – colore – 96’

 

Regia: Dragomir Sholev

Sceneggiatura: Dragomir Sholev, Martin Iliev

Fotografia: Georgi Andreev

Montaggio: Vesela Vidolova, Dragomir Sholev

Scenografia design: Jina Sheovska

Costumi:

Interpreti: Rumen Georgiev, Matthieu Goranov, Andrea Zahariev, Radena Valkanova, Pavel Poppandov, Jana Rasheva, Ivan

Savov, Juri Angelov, Hristofor Nedkov, Dimitar Nikolov, Deyan Donkov, Yosif Shamli, Tania Shahova, Andrey Nikolov, Atanas Stoyanov

Produttori: Elena Mosholova, Dragomir Sholev

Produzione: Gorilla Films Production in coproduzione con Nu Boyana Film Studios, B2Y, Screening Emotions, Papillon Film

 

SINOSSI

Pig è un tredicenne piuttosto corpulento e in sovrappeso per la sua età. Vive con la nonna, perché i suoi genitori sono emigrati. A scuola è preso di mira da tutti e subisce quotidianamente atti di bullismo da parte dei compagni. Emarginato, solitario e chiuso in se stesso, viene escluso dai giochi degli altri ragazzini. Un giorno è vittima dello scherno di un nuovo arrivato, Martin, che vuole umiliarlo per ottenere l’approvazione dei compagni. Martin cerca di strappare il cellulare a Pig che, nel tentativo di sfuggire alla colluttazione, reagisce d’istinto sferrando un solo colpo, ma probabilmente letale. Martin batte la testa contro il lavandino del bagno e crolla a terra esanime. In preda al panico, Pig fugge via in lacrime, fino a raggiungere un posto isolato e segreto dentro un grande parco cittadino. Cerca quindi di confessare l’accaduto alla polizia, ma le difficoltà comunicative e la paura gli impediscono di dire la verità. Spinto dalla curiosità e dai sensi di colpa, decide di tornare a scuola…

 

IL REGISTA: DRAGOMIR SHOLEV

Dragomir Sholev si è laureato presso la National Academy of Theatre and Film Arts in Bulgaria. Dopo il successo dei corti Family, Habanera, Before Life, After Death e The Go-between, nel 2009 Sholev realizza il documentario Now and Forever, presentato con grande successo di pubblico al 14° Festival del Cinema di Sofia. Nel 2010 dirige il suo primo lungometraggio Shelter, la cui sceneggiatura è scritta dallo stesso regista in collaborazione con Razvan Radulescu e Melissa de Raaf. Shelter viene presentato in anteprima al Festival di San Sebastian e riceve un totale di 21 premi negli oltre 70 festival internazionali a cui prende parte, tra cui Tromsø, Rotterdam, Göteborg, Sofia, Guadalajara, Buenos Aires, Festroia, Monaco, La Rochelle, Haifa, Odessa, ecc.

 

NOTA DI REGIA

“Pig analizza la figura di un emarginato. La storia ha luogo in una giornata della vita di Stoyan, un ragazzo corpulento ma stranamente trasparente agli occhi dei compagni. Pig (“Maiale”) è un soprannome emblematico, caricato di pesanti connotazioni ed espressione diretta di certi atteggiamenti. Assistiamo al classico conflitto tra individuo e società, tra il ragazzo solitario e il branco. Il giorno in cui Pig osa esistere deve essere punito per questo. Perché gli altri lo trattano così? Le cose possono cambiare? Non diamo una risposta, non vogliamo essere didascalici. Il trattamento riservato a Pig rispecchia una specie di bestialità che i bulgari di oggi apprendono crescendo, in un Paese dove il potere e l’autorità sono in mano a delle “bestie”. Per sopravvivere a questa società, Pig è costretto a essere un po’ animalesco per essere trattato più da umano. (…) Vogliamo raccontare questa storia perché ci riconosciamo nel protagonista e nelle situazioni che vive. Il mondo alla base di questo tipo di rapporti ci è familiare, e ci sentiamo coinvolti dalla tematica. Avvertiamo un legame personale con questo ragazzo odiato da tutti senza motivo.”

 

FILMOGRAFIA

2000 Natural Romance (animation)

2001 The Gambler (animation)

2002 Semeystvo (Family, short)

2003 Xaeahepa (Habanera, animation)

2003 Tryabva da ti kazha heshto (I have something to tell you, short)

2005 Predi zivota, sled smartta (Before Life, After Death, short)

2007 Hamlet from Hollywood (animation)

2008 The Go-between (short)

2009 Sega i zavinagi (Now and Forever, documentary)

2010 Podslon (Shelter)

 

PREMI E FESTIVAL

2016 Independent Film Festival: Premio Danny Lerner attribuito dai Nu Boyana Film Studios al Miglior progetto in fase di sviluppo